Pazzini-Verona, come ridurre l’ingaggio

Pazzini-Verona, come ridurre l’ingaggio

Al vaglio un’ipotesi per il “taglio” dello stipendio dell’attaccante

Una riduzione per il campionato di Serie B, con l’immediato ritorno allo stipendio pattuito per la A in caso di promozione.

Questa è un’ipotesi al vaglio per il “taglio” dell’ingaggio di Giampaolo Pazzini con l’Hellas.

L’attaccante, salvo sorprese, resterà al Verona: è legato al club gialloblù da un contratto in scadenza il 30 giugno 2020. Dopo il colloquio con il ds dell’Hellas, Filippo Fusco, Pazzini ha confermato di voler restare.

Tuttavia il suo stipendio, vicino ai 600mila euro netti a stagione (poco meno di 1.2 milioni, al lordo), è fuori misura per il Verona.

C’è da trovare un accordo e la soluzione può essere quella di ridurre l’ingaggio per l’annata tra i cadetti, riprendendo però la cifra precedente nel m0mento in cui l’Hellas dovesse centrare la riconquista della Serie A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy