Rosa Verona, ora bisogna sfoltire

Rosa Verona, ora bisogna sfoltire

Troppa abbondanza tra reparto offensivo e centrocampo gialloblù

Dopo i colpi in entrata, ora il Verona deve fare i conti anche con le uscite.

Il reparto più affollato è sicuramente quello offensivo. L’attacco gialloblù, infatti, al momento conta undici giocatori: Siligardi, Wszolek, Jankovic, Luppi, Gomez, Fares, Pazzini, Ganz, Torregrossa, Cappelluzzo, a cui bisogna aggiungere anche il giovane Tupta, fresco di contratto da professionista.

Undici attaccanti francamente sembrano troppi anche per un modulo offensivo come il 4-3-3 di Pecchia e, per questo motivo, ora al Ds Fusco spetta il difficile compito di sfoltire la rosa.

A parte Pazzini, Ganz, Siligardi e Luppi, finora titolati, e i loro ideali sostituti Wszolek e Gomez, tutti gli altri possono rientrare sul mercato: di Jankovic se ne parla da inizio estate e negli ultimi giorni ci sono stati degli interessamenti da Cipro e Israele, mentre Torregrossa piace alla Ternana, anche se l’attuale terremoto societario potrebbe fare saltare la trattativa. Cappelluzzo può rimanere da terza punta, lo stesso vale per Fares che sa adattarsi lungo tutta la fascia sinistra.

Gli altri giocatori a cui il Verona deve trovare una sistemazione si trovano a centrocampo: su tutti il fuori rosa Lazaros, in contatto con club esteri, e il rientrante Laner. Anche Valoti non dovrebbe far parte della rosa per questa stagione, con il Brescia interessato al giovane trequartista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy