Viviani, il 22 la scadenza dell’opzione per il Bologna

Viviani, il 22 la scadenza dell’opzione per il Bologna

I rossoblù non eserciteranno il diritto di riscatto. Scenario aperto a tutte le soluzioni

Il 22 giugno scadranno i termini per l’esercizio del diritto di riscatto da parte del Bologna sul cartellino di Federico Viviani.

Rilevarlo per intero costerebbe al club rossoblù circa 5 milioni di euro. Una cifra che non verrà sborsata.

A quel punto lo scenario si aprirà ad ogni soluzione. Sono  già stati avviati i colloqui tra Verona e Bologna per rinegoziare un accordo.

Se, tuttavia, un’altra società dovesse fare un’offerta economica adeguata per Viviani, l’Hellas potrebbe cederlo, indirizzandolo verso una diversa destinazione.

Peraltro nell’affare si discuterà anche di possibili contropartite tecniche (il rinnovo del prestito di Ferrari su tutte) che potrebbero interessare al Verona, abbassando così il costo di Viviani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy