Pagelle Verona, Verde e Cerci vanno di corsa, Caracciolo sbaglia, Valoti sparisce

Pagelle Verona, Verde e Cerci vanno di corsa, Caracciolo sbaglia, Valoti sparisce

Caceres e Romulo assicurano qualità, Kean punge negli spazi: Pecchia lo cambia troppo presto

di Matteo Fontana, @teofontana

NICOLAS 6

Una parata decisiva per deviare sul palo su Grassi, momenti d’incertezza, Rocchi fischia fallo su di lui annullando un gol a Floccari: in caso contrario, il suo sarebbe stato un errore grave.

 

CACERES 7

In difesa soffre la grande velocità di Mattiello, che lo salta spesso. Quando ribalta il gioco, invece, è micidiale. Porge l’assist a Cerci nell’azione da cui nasce il primo gol del Verona. Sfiora una rete e un’altra la segna: dovrebbe essere quella della vittoria gialloblù, ma è soltanto un’illusione.

 

FERRARI 5,5

Paloschi lo salta una volta sola e fa gol. Nel finale, con la Spal che assalta, va in confusione anche lui.

 

CARACCIOLO 5

Si addormenta sull’1-2 di Paloschi, dopo che è sfuggito a Ferrari. Provoca il rigore del pareggio compiendo un’ingenuità colossale: dovrebbe accompagnare Floccari e, al contrario, lo stende. Errore gravissimo.

 

FARES 6

Non si prende la licenza di attaccare, se non a rari sprazzi. Contiene Lazzari, che è uomo di grande corsa. Accenna al contropiede, sia pure con poca frequenza.

 

ROMULO 6,5

Parte a destra, si sposta al centro, torna a destra. Fa valere la sua qualità e la Spal lo soffre. Manca di un soffio il gol dell’incredibile 3-2 nel finale. In moto perpetuo.

 

BÜCHEL 6

Svolge compiti da faticatore, sempre pronto a martellare a centrocampo. Presto ammonito, è bravo a contenere senza eccedere in agonismo.

 

BESSA 6

Cambia marcia nella fase in cui il Verona gioca meglio, all’inizio del secondo tempo. Non è un caso che l’Hellas, in quei minuti, sia più efficace. Prima e dopo, però, è una lampadina che si accende e si spegne.

 

VERDE 7

Si conferma il giocatore più propositivo e frizzante tra i gialloblù. Svaria a sinistra e spacca il fronte difensivo della Spal. Passaggio mirabile per il raddoppio di Caceres. Esce lui e il Verona si affloscia del tutto.

 

CERCI 7

Continua a crescere, e per questo è preoccupante per l’Hellas che vada fuori dolorante. Si conquista il rigore, omaggiato da una scelleratezza di Viviani, e lo realizza, è sempre pungente e pieno di inventiva. Quando la palla arriva a lui si vede il meglio del Verona.

 

KEAN 6

Quando si allargano gli spazi mostra di essere pericoloso. Per questo è indecifrabile la scelta di Pecchia che lo toglie poco dopo l’1-0. Fumoso, ma anche generoso.

 

 

VALOTI 5

Comincia dalla panchina. Subentrato, sparisce subito, non trovando mai la posizione adatta.

 

PAZZINI 5,5

Non sta bene, viene inserito per dare respiro alla squadra e non ci riesce.

 

CALVANO 5,5

Pochi minuti in cui dovrebbe assicurare quantità, ma non si vede.

 

 

PECCHIA 5

Interpretazione più che buona fino al rigore trasformato di Cerci. Poi cominciano le valutazioni discutibili. Toglie troppo presto Kean, Valoti non lo ripaga della scelta. Anche l’ingresso di Calvano è azzardato: il Verona aveva bisogno di sfruttare il vantaggio, non di barricarsi all’indietro con disordine e ansia. La Spal merita ampiamente il pareggio e poco ci manca che l’Hellas non buschi anche il gol del sorpasso. Una vittoria gettata.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy