Verona contro Pescara, è sfida d’attacco

Verona contro Pescara, è sfida d’attacco

Di Carmine, Pazzini, Mancuso e gli altri: duello di bomber al Bentegodi

di Raffaele Campo

Manca sempre meno al primo round della doppia sfida tra Verona e Pescara, che domani sera si affronteranno nella gara d’andata della semifinale play-off. Sarà inoltre una partita interessante per quanto riguarda i rispettivi reparti offensivi.

Anzitutto ci sono i bomber Giampaolo Pazzini e Leonardo Mancuso, i quali – con 12 e 19 gol – non necessitano di presentazioni, dal momento che per tutta la stagione hanno trascinato le proprie squadre. Il numero 11 gialloblu è inoltre ormai divenuto un’icona del club di via Francia, mentre Mancuso – al secondo anno in riva all’Adriatico – ha già conquistato il cuore dei tifosi biancazzurri.

Oltre a Pazzini, tra le fila sull’Hellas sono presenti Samuel Di Carmine, sempre più decisivo dopo un inizio in salita, e Antonio Di Gaudio, arrivato a gennaio dal Parma. Il suo rendimento è stato finora altalenante, ma è noto che è un giocatore in grado di far male in qualsiasi momento. Stesso discorso per Ryder Matos. Non vanno poi dimenticati Lee Seung-woo e Lubomir Tupta. Il primo ha segnato solo un gol a Foggia nell’ultima gara del girone d’andata, ma ha altresì dimostrato di disporre di un ottimo repertorio. Il giovane centravanti slovacco, invece, ha avuto forse meno spazio rispetto alle aspettative di inizio stagione. Ha giocato soprattutto spezzoni di gara. In ogni caso, in due occasioni ha lasciato il segno andando in gol contro Cittadella e Cosenza. In totale, l’intero attacco sull’Hellas conta 28 gol.

Quanto al Pescara, il vice capocannoniere della squadra di Pillon è Gaetano Monachello, autore di 5 reti. Dato in partenza a gennaio, è poi rimasto come vice di Mancuso. Va tenuto conto anche di Riccardo Sottil. Approdato in biancazzurro a gennaio, dall’ultimo mese di campionato si sta ritagliando un ruolo sempre più importante nello scacchiere del tecnico di Preganziol, che lo schiera esterno d’attacco dal primo minuto. E proprio contro il Verona ha segnato il suo primo gol in Serie B. Vi è poi Manuel Marras, ala destra che il Pescara ha ingaggiato quasi un anno fa dal Trapani. Non è mai andato a segno, ma conta ben 7 assist e in più di un’occasione si è rivelato una spina nel fianco per gli avversari. Tenuto conto delle riserve Antonucci, Bellini e Capone, il reparto offensivo pescarese vanta 25 gol.

Numeri quindi simili a quelli del Verona, con buone probabilità che queste stesse statistiche vadano nuovamente aggiornate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy