Prova di forza Verona

Prova di forza Verona

Contro il Frosinone per far valere la dura legge del Bentegodi

Domani il Verona è chiamato a dare una prova di forza. Passata quella di maturità a Ferrara, e quanto bene, il Frosinone è la squadra che si affronta con maggior senso di rispetto in questo avvio di campionato. E non tanto per i trascorsi, che Pecchia bene ha fatto ad allontanare, quanto per l’indubbia caratura che i ciociari mostrano nei singoli e nel complesso. Sono loro, in ogni caso, quelli a cui dovranno eventualmente tremare le gambe.

Non staremo col fucile puntato ad analizzare gli errori, se ce ne saranno. Pretendere la perfezione è da stolti. Valuteremo la capacità di essere superiori, di incutere timore all’avversario, di saper “fare male” come è chiamata a fare una protagonista del torneo. La legge del Bentegodi, che i ragazzi dell’Hellas stanno applicando alla perfezione (solo vittorie nelle 4 gare ufficiali con 11 gol fatti e 4 subiti) dovrà pesare anche domani pur contro un rivale di caratura superiore rispetto agli altri sin qui incontrati.

Ci si augura di vedere una squadra con un chiaro obbiettivo in testa: superare l’avversario. Senza sottovalutarlo. Quindi andando a finalizzare con più decisione le occasioni che si riusciranno a creare, e aiutando la difesa a non farsi trovare impreparata. Pochi personalismi, tanta voglia di lei, la vittoria.

Perchè non è vero che i campionati si vincono da marzo in poi, balla colossale. Si vincono alla fine se prima ci si è assicurati un grande bottino. Legna da ardere messa via per l’inverno. Quanto male faccia perder punti all’inizio lo abbiamo, ahinoi, di recente verificato. Il momento è buono e va sfruttato. La squadra gira a meraviglia grazie anche a Pecchia che si sta dimostrando un ottimo e intelligente condottiero. E allora (prova di) forza Verona!

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy