PRIMAVERA SCONFITTA, L’UDINESE PASSA PER 3-2

PRIMAVERA SCONFITTA, L’UDINESE PASSA PER 3-2

Un rigore per i friulani alla fine decide la gara. Doppietta per Riccardi

Hellas Primavera-Udinese termina 2-3 dopo una gara rocambolesca. Segnano per  gli ospiti nel primo tempo al 10’ Borgobello e al 27’ Pertajin , Riccardi la riacciuffa con una doppietta (36’ pt, 29’ st) ma a cinque dalla fine Coppolaro segna il rigore della vittoria.

I bianconeri  salgono a quota 12 raggiungendo l’Hellas che rimane fermo in classifica.

Pavanel conferma gli stessi undici che hanno battuto l’Atalanta. Ancora 4-3-3 con Speri capitano a centrocampo, mentre per la squadra di Mattiussi il 3-5-2.

Inizio di partita di sbandamento per i gialloblù. Verona senza cattiveria, concentrazione e con troppa sufficienza. Il primo gol avviene per una disattenzione colossale della difesa veronese e l’Udinese va in vantaggio al 10’ con Borgobello che ne approfitta. Al 27’ il raddoppio di Pertajin che conferma l’indole da goleador sfruttando l’indecisione di Vencato, andando quindi a segnare facile. L’Udinese non mostra punti deboli da concedere agli avversari, i due gol sono difficili da recuperare poiché il Verona non sembra essere in partita. A dieci minuti dalla fine del tempo il Verona accorcia le distanze. Va a segno Riccardi con un gran colpo di testa su calcio d’angolo battuto da Guglielmelli. Da qui l’Hellas affronta la gara con più determinazione.

Nel Secondo tempo il Verona ritrova fiducia ed entra in campo più mordente. Parata strepitosa di Perisan al 2’ st su tiro di Tronco. I gialloblù mettono in difficoltà la difesa molto fisica dell’Udinese. Partita senza un attimo di respiro con un grande Verona che merita il pareggio. Al 10’ st Speri va vicino alla rete ma Perisan è attento e determinante. Al 16’ deviazione di Lancia che arpiona il pallone su un cross andando poco più alto della traversa, bellissimo il gesto tecnico. Al 19’ gran colpo di testa di Speri da solo in area che però manda alto. Al 25’ altra strepitosa parata di Perisan, una delle parate stilisticamente più belle del torneo su colpo di testa di Riccardi.

Al 29’ arriva un autentico capolavoro firmato Riccardi che con gol in girata sigla una meravigliosa doppietta. Caparbietà dell’Hellas che recupera la gara: 2-2. Eccellente la partita di Davide Riccardi tra i migliori in campo.

Al 38’ però arriva il penalty per l’Udinese su fallo ingenuo commesso da Vencato a causa di un’ uscita fuori tempo su Garmendia.

La sconfitta, immeritata e arrivata alla fine, brucia.

VERONA (4-3-3): Vencato; Pavan (Gilli), Contri, Riccardi, Badan; Checchin (Danzi), Guglielmelli, Speri; Tronco, Lancia (Buxton), Tupta. All: Pavanel.

UDINESE (3-5-2): Perisan, Coppolaro, Joao, Francescutti, Maghzaoui, Variola, Evangelista (Garmendia), Magnino, Geromin, Borgobello, Prtaijn. All. Mattiussi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy