Under 17 – VITALI: “GRAN GRUPPO DI RAGAZZI, POSSIAMO STARE TRA LE PRIME QUATTRO”

Under 17 – VITALI: “GRAN GRUPPO DI RAGAZZI, POSSIAMO STARE TRA LE PRIME QUATTRO”

Il tecnico si racconta e traccia gli obbiettivi della sua squadra

Andrea Vitali è nato a Cesena e vive a Monza insieme alla sua famiglia. Viene a Verona in settimana per gli allenamenti della sua squadra. Essendo cresciuto vicino a Milano, il Naviglio l’ha battezzato coi colori rossoneri. Per il secondo anno è alla guida degli Allievi Nazionali dell’Hellas Verona.

Sin da piccolo ha vissuto di calcio, passione tramandata, in primis, da un padre che ha lavorato nell’ambiente facendo il direttore sportivo per molti anni. Ha giocato in C2 e D smettendo poi a 31 anni per iniziare la nuova avventura di allenatore. La prima esperienza è come vice del Seregno Calcio in serie D. Da qui subito nei professionisti con un anno di Beretti a Varese e uno a Monza per poi arrivare agli Allievi Nazionali della Pro Vercelli e all’Hellas.

Andrea si ritiene soddisfatto per gli obiettivi e i risultati raggiunti lo scorso anno. “Arrivare ad allenare nel Verona è davvero un immenso piacere, abbiamo interessi, idee e obiettivi comuni: è una grande avventura” dice. L’episodio più significativo e soddisfacente è certamente la finale di Arco (TN), durante il 44° “Beppe Viola” perso a 3 minuti dalla fine contro la Juventus. Esperienza bella e forte, sfida equilibrata e giocata fino alla fine e che ha compiaciuto tutto il Verona. “Ho raggiunto diversi traguardi anche come calciatore di serie C e serie D ma fare l’allenatore è senz’altro ciò che riempie di più la mia vita” ti spiega. I suoi riferimenti sono Paulo Sosa, Jürgen Klopp e Pep Guardiola. In Italia ha seguito il lavoro di Devis Mangia. “Andando a vedere le partite della Primavera di Mangia – racconta Vitali – si è accesa in me una prima passione che mi ha portato a intraprendere questo percorso. La mia prerogativa, la mia idea è vedere in campo una squadra organizzata”.

Quest’anno la sua squadra è partita con 3 vittorie e 2 sconfitte, agganciando la seconda posizione in classifica a pari merito con Atalanta e Vicenza a 9 punti. Domenica 11 ottobre l’Under 17 andrà a far visita alla capolista Cesena. “Come tutte le squadre abbiamo dei difetti ma sono fiducioso: faremo un buon campionato – promette il tecnico – la mia è una squadra che ha voglia di lavorare e mettersi in gioco. Sono contento dello spirito dei miei ragazzi. L’obiettivo stagionale è sicuramente far bene e se si riuscirà ad arrivare tra le prime quattro in classifica, sarà una felicità in più. L’importante è dare la possibilità ai ragazzi di continuare a migliorarsi”. “Tutti i giocatori sono promettenti – conclude Vitali –  Aloisi è un ragazzo che è partito molto bene in fase realizzativa, ma non è l’unico. Siamo contenti di avere in rosa un ragazzo come Kumbulla classe ’00 della nazionale Albanese”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy