CINQUE COSE CHE HO VISTO IN TORINO-VERONA

CINQUE COSE CHE HO VISTO IN TORINO-VERONA

Contro i granata la conferma: l’Hellas manca di troppe qualità

1) L’obiettivo dell’Hellas Verona, nel tempo, è passato da “salvezza tranquilla e poi pensiamo in grande”, a “salvezza clamorosa”, a “salvezza tranquilla”, a “salvezza ad ogni costo”, a “retrocessione senza drammi”, ad “almeno una la vinciamo?”. Vincere una partita prima della fine del campionato è il mio ultimo desiderio prima che si chiuda la stagione del disastro. Scontato che accada? Pare di no. Batteremo anche questo record? Spero di no. Anche oggi, contro un Toro abbastanza scornato, una “x” che a noi, oggettivamente, sta larga. Continuare a guardare le partite di questo campionato vuol dire solo una cosa: che vogliamo un gran bene al Verona.
 
2) Il Verona ha giocato, per carità, ma ha fatto troppo poco, ha pagato l’assoluta mancanza di qualità ed è caduto (a mio avviso, ovvio) in equivoci di formazione che iniziano a ripetersi troppo spesso:
– Pazzini disponibile per l’auspicato tandem con Toni, ma Delneri sceglie Gomez. Nei minuti giocati insieme, Toni ha fatto il Toni, Pazzini il Pazzini e qualcosa ha cominciamo a funzionare. Se li hai disponibili entrambi, perché non li fai giocare?
– Salta Marrone per influenza e il mister manda in campo Greco che, con Ionita interditore e tiratore scelto, ma non certo fonte di gioco, mostrano muscoli ma zero qualità. Per Checchin, in panca, un’altra bocciatura: è evidente che per Delneri non è ancora pronto.
 
3) Bocciatura anche per Emanuelson. Ci dicevano che non capivamo nulla di pallone… “ma quale altro caso Matuzalem” dicevano “questo è un giocatore di qualità, avremo bisogno di lui” dicevano. Infatti non gioca più. Delneri gli preferisce un impresentabile Jankovic che solo per il fatto di saper crossare solo di esterno da sinistra, non merita di giocare in A. Della sua orribile partita da salvare solo un bel cross per Luca Toni (di destro, da destra). Bocciatura, ormai cronica, anche per Winck: ci potete dire chiaro e tondo se è solo brocco o se c’è altro? Perché nelle apparizioni di coppa non è parso così brutto tanto da nasconderlo. Se aggiungo la cessione di Zaccagni e quanto detto su Checchin, forse Delneri sui giovani mi ha illuso.
 
4) Il Torino è una buona squadra, ha giocatori importanti e oggi avrebbe voluto e potuto vincere. Il Verona è riuscito a fermarlo senza però impaurirlo, a parte un bellissimo tiro dell’anti-Toro Ionita. Abbiamo un buon portiere, che però deve imparare ancora tanto e deve farlo con umiltà e testa bassa: il duetto imbarazzante con Helander “prendo io-prendi tu”, con Martinez che non crede ai suoi occhi e non se la sente di far gol, è stato “agghiaggiande”. Lo svedee se preso in velocità è sempre in difficoltà: per due volte Immobile gli sfreccia dietro la schiena con un taglio verticale e lui rimane a chiedersi “ma non giocava nel Borussia, cosa ci fa qui?”. A conferma di ciò si fa saltare anche dal non-centometrista Belotti e si becca un giallo.
 
5) Si è rivisto Albertazzi. Che probabilmente, però, è nato centrale e non sarà mai un terzino: difende egregiamente ma non spinge mai. Moras è ormai in crescita costante e io non scherzerei con il fuoco: se lo volete tenere, rinnovategli il contratto adesso, non fate gestire questa trattativa a chi tra qualche giorno raccoglierà armi (poche) e bagagli (tanti) e lascerà una squadra retrocessa. Moras lo vuole subito lo Spezia e lo vuole subito il Genoa, e il destino sembra quello di essere ceduto (a due soldi) ad una neo-promossa a giugno. Volete davvero questo?
 
5 bis) Lo so. In campo accadono cose particolari dettate dall’adrenalina. Però ci sono le telecamere, e vedere Luca Toni mandare non a quel paese, ma a fanc*lo Wszolek, con tanto di gesti plateali della durata di alcuni minuti, per non avergli dato la palla, non è stato un bello spettacolo. Lui deve avere rispetto per tutti più di tutti, e Wszolek non è un pirla ma è uno che ce la sta mettendo tutta. Lo so, in questo Titanic è solo un po’ di umidità, ma mi ha dato fastidio.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy