Il Verona c’è e lancia la volata. Che sia la svolta buona?

Il Verona c’è e lancia la volata. Che sia la svolta buona?

Con quattro vittorie nelle ultime cinque partite l’Hellas si ripropone in alto. Aprile decisivo

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

Meno nove. Tante sono le partite che mancano alla fine del campionato. Con la vittoria a Perugia, la quinta su dodici per 2-1, il Verona aggiunge punti e fiducia per ambire nuovamente alla promozione diretta. La novità, incoraggiante, delle ultime gare, sta nel fatto che la squadra gialloblù ha trovato una continuità durante i 90 minuti che in precedenza era mancata. Sicuro di sé, pur soffrendo nel finale, l’11 di Grosso ha mostrato i denti e la volontà di portare a casa le vittorie che servono. Negli alti e bassi della stagione, dunque, ma va detto piano, l’Hellas sta trovando la maturità necessaria per imporsi.

Nell’emergenza (a Perugia 9 assenti…) i ragazzi hanno risposto presente. Il testimone che i rientranti, nelle prossime settimane, riceveranno da chi li ha sostituiti, scotta, e dovrà servire per correre ancora più forte. Tra le note positive i gialloblù hanno trovato un leader vero in Matteo Bianchetti, il ragazzo sull’orlo di abbandonare la professione, tornato in campo da trascinatore. Si è rivisto l’Henderson che avevamo conosciuto all’inizio, altra bella cosa. L’aver responsabilizzato ragazzi come Danzi e Tupta serve a raccogliere in questo stato di necessità totale i frutti della loro crescita. Bravo Fabio Grosso a credere in loro.

Ci sono Venezia e Cremonese ora, prima di un aprile di fuoco nel quale le avversarie saranno nell’ordine Brescia, Palermo, Benevento e Pescara. Da quegli scontri usciranno parecchie verità. Nel frattempo questo Verona decimato, in cui nessuno credeva più, bistrattato dagli esteti del pallone, irriso da goffi personaggi, sta crescendo e merita un applauso per non aver mollato. Merita un applauso per un’altra vittoria, come ha meritato le critiche quando ha toppato. Il Verona c’è, e pare abbia trovato una quadra per fare sul serio. Sarebbe il momento giusto, in questa lunga volata verso la vetta, per strappare e mettere paura alle concorrenti, in un finale tutto da vivere per chi ama davvero il gialloblù.

 

Foto: Hellas Verona

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy