Tutto questo amore

Tutto questo amore

La vittoria del Verona con il Milan è un invito a restare uniti per farcela

Si parlerà a lungo di questa vittoria del Verona contro il Milan. I padri racconteranno ai figli, i nonni ai nipoti. Diranno di un giorno in cui dei soldati da poco addestrati sono riusciti a sconfiggere un esercito al contrario fornito di ogni sorta di supporto.

È difficile capire che cosa potrà accadere di questo Hellas. Se riuscirà a rimanere in Serie A o se scivolerà nel burrone della retrocessione. Ne sapremo di più, seppure  non a sufficienza, con l’intero ritorno da affrontare, soltanto fra i turni tra Udine e la Juventus, giusto in tempo per la chiusura del girone di andata.

Allo stesso modo, ne parleremo, obbligatoriamente, in occasione del mercato di gennaio, per un gruppo che avrà bisogno di rinforzi e e non di perdite (va risolta presto, sempre che non sia definita senza obiezioni plausibili, la questione Caceres, e i suoi eventuali sostituti non possono essere il pur generoso Bearzotti o il quasi reintegrato Gonzalez).

Per adesso resta la bellezza di una domenica passata tra gli scatti travolgenti di Romulo,  tra le parate di Nicolas, tra i muri di una difesa mai vista così prima, tra i sussulti e i dribbling di Verde. Tra quel che è stata, che è e che sarà  una giornata piena di tutto questo amore.

Soltanto così il Verona potrà salvarsi. Riuscirci sarebbe una dolcissima poesia. Uniti si può.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy