Agostini: “Dispiace non vedere Toni in campo”

Agostini: “Dispiace non vedere Toni in campo”

L’ex terzino: “Luca ha dato molto a questa squadra e potrebbe ancora dare una mano”

Alessandro Agostini, 63 presenze con la maglia del Verona, che ha vestito fino alla stagione scorsa, intercettato da hellas1903.it ha parlato del momento dei gialloblù e dell’esclusione di Luca Toni contro Bologna e Napoli. Queste le dichiarazioni dell’ex terzino sinistro.

Verona sconfitto per 3-0, ieri pomeriggio, sul campo del Napoli: che partita ha visto?

Sicuramente il fatto di restare in inferiorità numerica e prendere il raddoppio su calcio di rigore non è facile. Giocare al San Paolo contro il Napoli è difficile per chiunque, dopo quell’episodio la partita si è chiusa.

Si aspettava una stagione così negativa a inizio campionato? Cosa non ha funzionato?

Sinceramente all’inizio non mi aspettavo che le cose prendessero questa piega. È difficile dire cosa non abbia funzionato: credo che quando si costruisce una squadra nel mercato estivo lo si faccia per raggiungere determinati obiettivi. La società ha operato con questo intento, poi purtroppo quando il campo non ti dà i risultati ti dà torto.

Da esterno, che idea si è fatto sull’esclusione di Toni contro Bologna e Napoli?

Da fuori dispiace molto che Luca sia stato escluso nelle ultime partite. Non conosco le motivazioni, però mi dispiace: negli ultimi anni ha dato molto a questa squadra e credo che potrebbe ancora dare una mano. Forse c’è stato qualche problema interno, bisognerebbe sapere cos’è successo. Essendo un amico, chiaramente dispiace non vederlo in campo.

Un girone fa la sconfitta contro il Frosinone costava la panchina a Mandorlini. Com’è cambiato il Verona con Delneri?

Non saprei, grossomodo i risultati ottenuti sono quelli dell’andata, ma non è mai giusto fare paragoni tra tecnici. Spero solo che questa volta possa andare meglio e che il Verona riesca a giocarsi le proprie carte in queste ultime partite.

In fondo alla classifica Frosinone, Carpi e Palermo vanno a rilento. Una vittoria domenica può rilanciare l’Hellas per una clamorosa rimonta?

Effettivamente le altre dietro vanno molto piano, un risultato positivo potrebbe ancora cambiare l’esito del campionato. È chiaro, però, che un’eventuale vittoria dovrebbe essere seguita da altri risultati positivi, perché altrimenti non servirebbe a nulla.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy