Di Gennaro: “Verona azzerato, ripartire creando un gruppo unito”

Di Gennaro: “Verona azzerato, ripartire creando un gruppo unito”

L’ex gialloblù: “Pecchia? Giusto che si proponga nel grande calcio, è nell’ambiente da tanti anni”

Intervistato da www.hellas1903.it, Antonio Di Gennaro parla del possibile arrivo di Fabio Pecchia sulla panchina del Verona e della situazione dirigenziale dell’Hellas.

Dice l’ex gialloblù: “Pecchia come allenatore non lo conosco, ma la società avrà sicuramente avuto le sue conoscenze, che le hanno prospettato questa soluzione. È un allenatore che da secondo va a fare il primo allenatore, anche se non la chiamerei una vera e propria scommessa. Mi sembra giusto che si proponga nel grande calcio: è nell’ambiente da tanti anni e mi sembra un ragazzo intelligente. Certo, cambia tutto da essere secondo a primo, però poi spetterà anche alla società capire quali sono le prospettive e aiutarlo a inserirsi in un ambiente nuovo. Ci sono allenatori che dalla Primavera vanno in prima squadra, giovani e con entusiasmo, quindi oggi come oggi non c’è da meravigliarsi di niente: mi sembra una cosa normale, poi comunque è sempre il campo che decide”.

Sull’addio di Gardini e Bigon e sulla situazione societaria del Verona prosegue: “È finito un ciclo, ora ne deve ricominciare un altro. Vengono azzerate tutte le figure passate e si riparte da nuovo, tra allenatore, direttore sportivo, squadra. Si riparte da zero ma comunque con persone che sanno di calcio, dato che ci sarà anche Luca Toni come dirigente. Quando si ricomincia un ciclo nuovo bisogna valutare e formare sempre un gruppo unito e coeso, sia a livello dirigenziale che di squadra. L’organizzazione consente di arrivare a quei successi e ambizioni che, per il Verona, significano il ritorno immediato in Serie A”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy