Maddè: “Pecchia alla Liedholm, ma per la A serve correre in primavera”

Maddè: “Pecchia alla Liedholm, ma per la A serve correre in primavera”

L’ex gialloblù: “Verona d’attacco, come quello che fu promosso nel 1968”

Sergio Maddè, leggenda dell’Hellas, di cui è stato giocatore, dirigente e allenatore, parla tra passato e presente dei gialloblù.

Intervistato dal “Corriere di Verona” oggi in edicola, Maddè, che fu promosso in Serie A nel 1967-68, con Nils Liedholm allenatore, dice: “In A ci vai sempre a primavera, quando il caldo si fa sentire dopo un’annata che è stata lunghissima. Occorre avere tante energie per non sprecare quel che hai costruito prima. Ma questo Verona sembra il primo in cui giocai e ce la deve fare”.

Osserva Maddè: “Analogie tra il Verona del 1968 e quello di oggi? Con Nils Liedholm in panchina, la squadra era offensiva, con centrocampisti che andavano spesso al tiro in porta, con un terzino di spinta qual era Sergio Petrelli e un mezz’ala di punta d’inventiva, Italo Bonatti. Prima di tutto andavamo all’attacco, alla maniera dell’Hellas di Fabio Pecchia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy