A Crotone è gran Verona! Henderson e Colombatto firmano la vittoria

A Crotone è gran Verona! Henderson e Colombatto firmano la vittoria

1 a 2, gara dominata, molte le occasioni. Dawidowicz e Matos sugli scudi. Bene Tupta

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

Verona senza Pazzini e Di Carmine a Crotone? No problem, a segnare ci pensano Henderson e Colombatto, ma soprattutto l’Hellas vince una gara da grande squadra su un campo dove non si perdeva da 30 partite, e contro una rivale per la promozione. I gialloblù salgono in cima alla classifica ma quel che più conta mostrano carattere, qualità, e gioco. Va detto che il punteggio poteva essere ancora più rotondo, l’1-2 non rende piena giustizia alla  grande prestazione offerta dai ragazzi di Grosso, bravo a gestire al meglio le risorse a disposizione, pur con un po’ di sofferenza nel finale. Tutti molto bene, ma i big del match sono Matos, Dawidowicz, Colombatto e Tupta.

Out Di Carmine e Pazzini, spazio a Tupta in avanti, con Matos e Laribi ai fianchi. Davanti a Silvestri Almici, Caracciolo, Marrone e Crescenzi, in mezzo al campo Henderson, Dawidowicz e Colombatto.

Presenti una cinquantina di tifosi gialloblù, l’arbitro è Sacchi.

PRIMO TEMPO, GRAN BEL VERONA CHE PASSA E POI SPRECA

Parte bene il Verona, in pressing alto per non lasciare l’iniziativa al Crotone. Dawidowicz si piazza davanti alla difesa, Colombatto non molla un centimetro, Laribi e Matos guizzano in avanti.

0-1! HENDERSON A SEGNO

Il Verona passa alla prima vera occasione. Matos se ne va a destra seminando il panico, la mette per Laribi, il suo è un tiro cross che imbecca Henderson bravo a inserirsi sul secondo palo e da posizione defilata toccarla di sinistro ingannando Festa.

Laribi, che si sposta a prima punta (4-2-3-1) poi ha due occasioni per firmare lo 0-2, entrambe propiziate da Matos, ma fa cilecca. Risponde il Crotone con un cross insidioso di Faraoni. E’ a destra che i padroni di casa trovano spazio per rendersi pericolosi, con Crescenzi a volte in ritardo.

Proprio Crescenzi sbaglia un out con Nalini che parte e calcia a fil di incrocio.

Al 27’ Tupta si mangia lo 0-2. Parte un lancio dalle retrovie, lo slovacco brucia sul tempo l’avversario, mette giù la palla, ma davanti a Festa calcia a lato. Un minuto dopo Silvestri salva la porta su Faraoni che colpisce di testa da pochi passi.

Quando il Verona scende mette paura, e il Crotone fatica a trovare spazi perché i gialloblù si muovono bene anche senza palla, con Dawidowicz e Colombatto sugli scudi a centrocampo, e Caracciolo a dirigere dietro. Ma il risultato rimane in bilico. Tupta calcia ancora alto al 39’ dopo una bella azione Colombatto-Matos. Lo slovacco sui impegna, calcia nuovamente al 43’ dal limite, ma la mira non c’è ancora. Finisce il primo tempo con 8 tiri del Verona e 5 del Crotone.

SECONDO TEMPO, L’HELLAS DOMINA E SEGNA ANCORA

Stroppa inserisce subito Stoian per Martella. Matos guizza ancora, è una spina nel fianco dei rossoblù. Dopo due minuti Caracciolo colpisce di testa da punizione di Laribi, Festa para.

Laribi calcia al 53’ dalla sinistra, si distende Festa. Il Verona non molla la presa e continua il suo gioco. Il Crotone fatica a passare dal centrocampo gialloblù, e prova il lancio lungo.

COLOMBATTO!! E DUE

Al 57’ il Verona, meritatamente, raddoppia. Matos illumina a centrocampo e lancia Tupta. Lo slovacco parte alla Elkjaer, e poco dentro l’area spara un destro che centra il palo opposto per tornargli sui piedi. A quel punto intelligentemente serve Colombatto (gran velo di Laribi) che arriva da dietro e dal dischetto la spara nel sette. Spettacolo.

Minuto 61’, primo cambio di Grosso. Entra Ragusa, esce Laribi. Stroppa mette Spinelli per Simy. Ragusa parte sulla sinistra al 67’ e semina avversari prima di servire Matos che col sinistro sfiora il palo, altra grande azione dell’Hellas, che domina.

Al 69’ esce Tupta, al quale è mancato solo il gol per una partita perfetta. Entra Cissé, che torna in campo dopo l’infortunio del 18 luglio. Altra buona notizia.

75’: Matos e Cissé confezionano un contropiede al bacio, ma Ragusa sbaglia lo stop decisivo per andare a rete.

C’è lo Spezia martedì, Matos va preservato. Entra Lee al 79’. Il Verona ha un ventaglio di soluzioni eccellenti per la categoria. Ma si abbassa un po’ troppo, e dà il via al thrilling finale.

FIRENZE, 1-2 CROTONE. SOFFERENZA FINALE, MA LA VITTORIA C’E’!

Firenze segna un golasso all’85’ calciando dal limite a giro un pallone che si impenna e spiove alle spalle di un non perfetto Silvestri, per altro coperto da mezza squadra. Budimir colpisce di testa, palla controllata da Silvestri al 90’. 4 di recupero. Il Crotone si rianima. Colombatto fa fallo al 93’ sulla trequarti. Rischio in area, ma non accade nulla.

I giocatori corrono a regalare le maglie ai tifosi, è festa per una grande vittoria.

Foto: ilrossoblu.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy