Agguato a Setti e Toni, l’Avellino: “Condanna totale”

Agguato a Setti e Toni, l’Avellino: “Condanna totale”

Il club irpino emette un comunicato ufficiale in cui esprime solidarietà al presidente e al dirigente dell’Hellas

Alla luce di quanto accaduto prima di Avellino-Verona, quando il presidente Maurizio Setti e il dirigente del Verona Luca Toni hanno subito un’aggressione da parte di ignoti, l’Avellino, tramite un comunicato ufficiale, ha espresso piena solidarietà al Verona, condannando in pieno quanto accaduto.

Questo il contentuto della nota: “L’U.S. Avellino condanna fermamente l’aggressione perpetrata ai danni dei dirigenti dell’Hellas Verona prima della gara, nel tragitto che conduce allo stadio Partenio-Lombardi. Un gesto vile, da parte di ignoti, che rovina una giornata di sport e che deve far riflettere tutti.

Il presidente Walter Taccone, il presidente onorario Michele Gubitosa, i dirigenti biancoverdi, amareggiati e sorpresi dall’accaduto, hanno subito mostrato concreta e sincera solidarietà nei confronti dei dirigenti scaligeri, sin dal loro arrivo allo stadio.

Questa società, nel rimarcare in modo netto la propria condanna in merito a quanto accaduto, prende altresì le distanze dal violento episodio che mina la filosofia di assoluta sportività del club e che non rappresenta minimamente lo spirito e l’identità degli sportivi irpini.

Un’aggressione da parte di violenti che nulla hanno a che fare con la sana tifoseria biancoverde, che si è sempre distinta per un comportamento civile e corretto, esprimendo valori di fedeltà, sportività e lealtà che non possono essere intaccati da questi atti di teppismo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy