Aglietti: “Grazie a squadra e tifosi”

Aglietti: “Grazie a squadra e tifosi”

Il tecnico gialloblù: “La vittoria di oggi ci dà grande fiducia e consapevolezza”

di Redazione Hellas1903

Alfredo Aglietti commenta la vittoria contro il Foggia: “Nel primo tempo abbiamo fatto bene, ci è solo mancato il gol. Devo fare i complimenti alla squadra. Quando siamo andati sotto ci siamo ripresi e abbiamo prima pareggiato e poi portato a casa la vittoria. Oggi abbiamo avuto un supporto dai tifosi eccezionale, per questo ringrazio squadra e tifosi. Da oggi inizia un nuovo campionato. La partita di oggi ci può dare grande fiducia e consapevolezza. Il giro palla deve esse funzionale. Ho fatto solo cinque allenamenti, adesso abbiamo una settimana, speriamo due se rinviano i playoff, per lavorare bene. Il rigore non l’ho guardato. Per me è una grande gioia. Prendere la squadra un po’ in difficoltà e avere la possibilità di andare avanti per raggiungere qualcosa d’importante per me è un sogno. In questo momento tiriamo un sospiro di sollievo vista la partita che dovevamo affrontare. Avevamo un solo risultato disponibile e l’abbiamo raggiunto, quindi la gioia di entrare nei playoff è grande”.

Il tecnico continua: “Per Samuel oggi può essere un nuovo inizio, ha fatto un’ottima partita. Nel calcio le cose cambiano rapidamente, gliel’ho detto prima della partita. Da giocatore discusso può essere visto in maniera diversa. La squadra ha capito che la Curva li spingerà fino in fondo, quindi oggi la squadra ha reagito. È un nuovo inizio. Toccherà a noi continuare a fare quello che abbiamo fatto oggi. Per i playoff ci vorrà testa, vedremo chi sarà l’avversaria. Si gioca con convinzione e cercando di vincere. Non dobbiamo snaturare la squadra”.

Conclude: “Dobbiamo continuare a lavorare sulle qualità della squadra come il possesso palla, basta che sia un possesso con della verticalità. Intanto godiamoci questa vittoria, poi da lunedì lavoreremo per i playoff”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy