Antistadio, ora è tutto pronto. Il Verona: “Torniamo a casa”

Antistadio, ora è tutto pronto. Il Verona: “Torniamo a casa”

Il direttore operativo Barresi: “Investito un milione di euro. Lo potrà utilizzare anche la Prima Squadra”

La ristrutturazione dell’antistadio, intitolato alla gloria gialloblù Guido Tavellin, è ormai terminata. Francesco Barresi, direttore operativo del Verona, è intervenuto ai microfoni di Radio Verona al riguardo.

Queste le su sue parole: “Finalmente siamo tornati all’Antistadio, a casa nostra. Il Club ha iniziato da diverso tempo un lavoro di sistemazione, con tutte le fasi che un progetto come questo comporta. Si tratta di un investimento importante per la proprietà, pari a circa un milione di euro complessivi, era un passo che andava fatto, non potevamo permettere che una struttura così significativa per il Verona venisse utilizzata saltuariamente”.

Continua Barresi: “Abbiamo sostituito il manto erboso con uno sintetico di ultima generazione perché possa essere sfruttato il più possibile. Poi abbiamo installato un impianto di luci a LED a risparmio energetico per l’illuminazione e portato la tribuna ad essere coperta e passare da circa 90 posti a quasi 300. Inoltre verranno costruiti gli spogliatoi e una sala anti-doping a completamento della struttura. L’obiettivo è quello di permettere alle squadre del Settore Giovanile di allenarsi, come sta già avvenendo in questi giorni, oltre alla possibilità di disputarvi le gare ufficiali. Tra circa un mese, infatti, la Primavera potrà iniziare ad utilizzarlo per il proprio campionato. Anche la Prima squadra portrà utilizzarlo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy