Avellino, Taccone e quattro fornitori indagati

Avellino, Taccone e quattro fornitori indagati

Possibile sequestro delle quote della società irpina

di Redazione Hellas1903

Il presidente dell’Avellino Walter Taccone e quattro fornitori sono indagati per i seguenti i seguenti reati fiscali: fatturazioni false, credito d’imposta non dovuto, violazioni IVA e costi non deducibili per centinaia di migliaia di euro.

In caso di veridicità delle accuse le quote di società sarebbero sequestrate e verrebbe nominato un commissario per la gestione dell’ordinaria amministrazione e la segnalazione di altre eventuali irregolarità.

Alla fine delle indagini, e dopo la relativa notifica, il termine per la difesa sarà di venti giorni. Per ora il presidente Taccone non ha rilasciato commenti sulle accuse.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy