L’avversaria, focus sul Latina di Vivarini

L’avversaria, focus sul Latina di Vivarini

Lente d’ingrandimento sulla rosa che sfiderà il Verona per la prima di campionato

Dopo aver evitato i play-out per un punto nella stagione conclusa, il Latina del nuovo allenatore Vivarini cercherà anche quest’anno di raggiungere il prima possibile una salvezza tranquilla.

L’ex tecnico del Teramo, come annunciato in sede di presentazione, punterà principalmente su due sistemi di gioco: il 4-2-3-1 e il 3-5-2. Al momento, viste le due partite ufficiali di Tim Cup disputate finora, sembra comunque essere il 3-5-2 il modulo favorito per affrontare il Verona. I nerazzurri, nelle due gare giocate, hanno prima battuto il Matera per 1-0 (rete di Paponi) per poi essere eliminati ai tempi supplementari dal Novara una settimana più tardi.

La rosa. In porta giocherà Pinsoglio, prelevato in estate dalla Juventus in prestito. In difesa il Latina può contare su giocatori affidabili e di esperienza: da Bruscagin, capitano degli uomini di Vivarini, tuttavia indisponibile per squalifica al Bentegodi, a Brosco, Esposito e Dellafiore. Anche Garcia Tena, pure lui arrivato in prestito dalla Juventus, è tra i papabili per un posto da titolare sabato, mentre completano il reparto i giovani Celli, Maciucca e Varga. A centrocampo l’uomo di maggior esperienza è senza dubbio Marco Marchionni, per anni in Serie A con le maglie di Parma, Juventus, Fiorentina e Sampdoria. Il Latina, nel reparto, può contare anche su Mariga (ex Parma e Inter), Rocca, Moretti e Alessandro De Vitis. In settimana si sono aggiunti anche i nuovi acquisti Amadio, centrocampista che Vivarini ha allenato al Teramo, e il terzino Nica dall’Atalanta. Sugli esterni, oltre a quest’ultimo, si giocano il posto soprattutto Regoli, Di Matteo e Luigi Scaglia. Considerando anche i trequartisti (Ammari e Shahinas) e i giovani a disposizione, non è esclusa qualche partenza negli ultimi giorni di mercato, visto che il Latina attualmente conta 33 giocatori in rosa. Per quanto riguarda l’attacco, infine, la coppia offensiva utilizzata finora è quella costituita da Corvia e Paponi. Vivarini può fare affidamento, inoltre, su Jefferson, Acosty e Boakye.

I precedenti. Sfida inedita tra le due squadre, che non si sono mai affrontate nella loro storia. Sarà una gara particolare, soprattutto, per due ex del recente passato: Federico Viviani, al Latina nel 2014/2015 in prestito dalla Roma, e Fabio Pecchia, che ha guidato il club nel 2012/2013 in Lega Pro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy