Bonacini (Carpi): “Il Verona si ricordi delle insinuazioni di Zamparini”

Bonacini (Carpi): “Il Verona si ricordi delle insinuazioni di Zamparini”

Il patron degli emiliani: “Mi auguro che i gialloblù facciano il proprio dovere a Palermo”

Il Verona già abbondantemente retrocesso sarà “arbitro” della salvezza all’ultima giornata.

I gialloblù saranno in campo in trasferta con il Palermo, che battendo l’Hellas resterebbe in A a prescindere dal risultato del Carpi a Udine.

Il patron del club emiliano, Stefano Bonacini, è intervenuto in questi minuti a “Radio Anch’io Lo Sport” per esprimere la propria convinzione sull’impegno del Verona nella gara coi rosanero.

“Ho chiesto di intervenire in trasmissione per augurarmi che il Verona giochi col Palermo come fatto con Juventus e Milan e faccia la sua parte. Non ci sarà Toni? Il Verona può vincere anche senza di lui. Se devo retrocedere è giusto che retroceda, ma il Verona faccia il suo dovere dopo le parole di Zamparini. Ieri, con i ragazzi che piangevano nello spogliatoio, ripetevo: ‘Non è finita’. Il Verona deve giocarsela, poi se il Palermo la batterà, lo accetteremo come abbiamo sempre fatto senza mai reclamare o parlare di arbitri”.

Bonacini fa riferimento, nelle proprie dichiarazioni, alle accuse rivolta da Zamparini all’Hellas dopo il gol del 2-1 del Frosinone al Bentegodi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy