BORTOLAZZI, UN VERONESE A BOLOGNA

BORTOLAZZI, UN VERONESE A BOLOGNA

Mario, regista dell’Hellas 1988-89, è cresciuto nella storica Tebaldi

Nel Verona ha giocato per una stagione: nel 1988-89 fu lui il regista di una squadra che disputò un campionato deludente, salvandosi all’ultima giornata nonostante i grandi investimenti effettuati in estate.

Mario Bortolazzi, tuttavia, fu tra i pochi a meritarsi delle citazioni di merito. Lui, veronese doc, cresciuto nel vivaio della gloriosa Tebaldi prima di iniziare a girare per l’Italia, arrivando a vincere uno scudetto, sia pure da seconda linea, con il Milan di Arrigo Sacchi.

Professionalmente legato a Roberto Donadoni, Bortolazzi è uno storico collaboratore tecnico dell’allenatore del Bologna, che l’ha voluto in rossoblù. Donadoni che, negli scorsi mesi, ha declinato delle offerte ricevute dall’estero perché avrebbe dovuto rinunciare al proprio staff. Che, invece, ha portato per intero in Emilia.

Domenica Mario incontrerà da avversario, come già fatto in passato, il Verona, la squadra della sua città.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy