Caso Cosenza, il sindaco: “Vergogna, c’è stato un piano per non giocare”

Caso Cosenza, il sindaco: “Vergogna, c’è stato un piano per non giocare”

Occhiuto: “Questa città merita rispetto, l’arbitro ha deciso contro il parere dell’ispettore di Lega”

di Redazione Hellas1903

Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza, è intervenuto sul caso del campo del “San Vito-Marulla” che ha portato a non disputare la partita tra la squadra di casa e il Verona, ieri.

Dice Occhiuto, come riferisce www.itasportpress.it: “Questa piazza merita rispetto. È vergognoso quello che è accaduto, perché c’era già l’idea di non voler disputare la partita a Cosenza. Evidentemente si temeva questa presenza massiccia dei nostri tifosi“.

Continua il primo cittadino del capoluogo calabrese: “Abbiamo ottemperato a tutte le richieste della Lega con decine di ispezioni, tutte concluse con parere positivo, e oggi l’arbitro ha dichiarato che il terreno di gioco non è idoneo, contro il parere dei tecnici e dell’ispettore della Lega. Temo che ci sia un piano sotto per arrivare a questo risultato. Certamente chiederemo conto di quanto accaduto nelle sedi opportune perché la città di Cosenza merita rispetto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy