Caso Cosenza, i prossimi passi

Caso Cosenza, i prossimi passi

Oggi il Verona depositerà il reclamo, trasmesso anche al Cosenza

di Redazione Hellas1903

Dopo la dilazione della delibera su Cosenza-Verona determinata ieri dal giudice sportivo, oggi la vicenda proseguirà seguendo nuovi passi.

Il punto principale sarà il deposito del reclamo da parte dell’Hellas, anticipato in via cautelativa domenica, con un atto che ha portato al termine di tre giorni per produrre l’istanza.

Il ricorso sarà girato all’ufficio di competenza della Lega B e ne prenderà visione anche il Cosenza, che lo trasmetterà al proprio legale, Eduardo Chiacchio, e alla sua assistente, Annalisa Roseti.

Entro sabato il Cosenza potrà presentare le proprie memorie difensive. Non sono previste udienze, ma il confronto tra le parti avverrà tramite posta certificata.

All’inizio della prossima settimana, esaminati i documenti (compreso il referto del signor Fabio Piscopo, arbitro della partita non disputata per le condizioni del campo dello stadio “San Vito-Marulla”), il giudice emetterà la sentenza.

Di lì in poi ci sarà un bivio, dettato, ovviamente, dal contenuto della pronuncia. Se sarà assegnato, come vorrebbe il codice della FIGC all’articolo 17, il 3-0 a tavolino per l’Hellas, il Cosenza preparerà l’appello. Dovesse essere stabilito, invece il rinvio della gara a data da destinarsi, con l’incarico di fissarla in capo alla Lega B, il Verona, tramite l’avvocato Stefano Fanini, che cura gli interessi del club gialloblù, agirebbe per ribaltare il dispositivo.

M.F.

@teofontana

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy