Caso Lanciano, probabile slittamento dei playout

Caso Lanciano, probabile slittamento dei playout

Aperta un’altra inchiesta contro il club frentano, ma non ci sono i tempi

Il procuratore federale Stafano Palazzi ha aperto una nuova inchiesta contro la Virtus Lanciano, dopo l’errato deferimento di un dirigente. Questa svista della Corte Federale ha permesso alla squadra di recuperare tre dei cinque punti tolti dalla giustizia sportiva.

Il problema è che manca solo una giornata al termine del campionato di Serie B e non c’è il tempo per aspettare la conclusione di un nuovo processo che metterebbe a rischio la regolarità del campionato.

Non sono mancate le proteste del Lanciano. In primis, non essendo possibile avere due sentenze per lo stesso procedimento, i legali della presidentessa Maio dovrebbero avere campo libero, inoltre la società contesta la rapidità della Procura nel sanzionare il club frentano, quando altre squadre rimangono impunite – con riferimento all’inchiesta “I treni del gol”, per cui ha pagato solo il Catania.

Andrea Abodi, presidente della Lega B, ha reso noto che c’è la possibilità di spostare i playout, purchè ci sia una sentenza definitiva. Potrebbero giocarsi in concomitanza con i playout oppure durante gli Europei, l’unica cosa certa è che il fondo della classifica dei B rimane un caos.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy