Cassano si allena con l’Entella ma la squadra non gioca ancora: sentenza rinviata

Cassano si allena con l’Entella ma la squadra non gioca ancora: sentenza rinviata

Il presidente Gozzi: “Quando giocheremo? Non si sa, ma di certo saremo in grande difficoltà”

di Redazione Hellas1903

“Sono qui per dare una mano all’Entella” dice Antonio Cassano che ha iniziato ad allenarsi con la squadra ligure, ma quello del club di Chiavari resta ancora un paradosso unico al mondo: la squadra resta infatti sospesa tra la B e la C.

FIGC e Lega B hanno ritirato la sospensiva (richiesta di sospensione della sentenza del Collegio di Garanzia del CONI in base alla quale Cesena retrocesso con penalizzazione applicata alla stagione 17/18 ed Entella riammessa).

Ciò ha fatto slittare i tempi di decisione del TAR che si pronuncerà dopo il 23 ottobre: l’Entella quindi, almeno fino a novembre, difficilmente scenderà in campo e chissà in quale categoria.

Sulla vicenda si è espressa anche a Lega B con un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito web: “La Lega B, in relazione al procedimento pendente nei confronti della società Virtus Entella, rende noto che la causa al Tar del Lazio è stata rinviata a un’udienza da stabilire. La società ligure infatti non ha impugnato i provvedimenti con i quali la Figc, il 28 settembre e la Lega B, lo scorso 6 ottobre, non avevano accolto l’istanza di riammissione in Serie B dopo la decisione del Collegio di Garanzia.

Figc e Lega B avevano formalmente comunicato alla Virtus Entella che la richiesta di ammissione a partecipare al campionato di B non poteva essere accolta perché le squadre partecipanti (visto l’articolo 49 delle NOIF e con provvedimenti confermati del Tribunale federale nazionale) sono 19.

La decisione del Tar sul precedente provvedimento del Collegio di Garanzia per la vicenda Cesena, alla luce di quanto sopra, non rivestiva più i caratteri dell’urgenza in quanto la società Virtus Entella avrebbe dovuto impugnare la previsione del campionato a 19 squadre

“Quando giocherà l’Entella? – interviene a Radio Marte il presidente Gozzi – un po’ a sorpresa hanno annullato la richiesta sospensiva e quindi i tempi si allungano e coloro i quali avevano chiesto la sospensiva hanno fatto marcia indietro. Non abbiamo certamente noi impugnato il provvedimento davanti al TAR. Avevano chiesto un provvedimento urgente e a sorpresa questa mattina vi hanno rinunciato. Il giudice ha preso atto e ci sarà l’udienza di merito, ma questo allunga i tempi. La posizione della Federazione è paradossale perché ricorre contro se stessa ed il Coni. Ci sono danni incredibili per noi: le partite da recuperare aumentano e quando qualcuno deciderà di farci giocare saremo in grande difficoltà tecnica”.

 

(Nella foto entella.it Cassano con Gozzi)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy