Centro sportivo Verona, per ora è stop

Centro sportivo Verona, per ora è stop

Il club ha altre priorità, su Forte Lugagnano incontri fermi

Per ora è bloccato il progetto del centro sportivo del Verona.

Tutto fermo, dopo la retrocessione, per la discussione sullo sviluppo dell’area di Forte Lugagnano. Non per questioni amministrative o burocratiche (il Comune ha dato il via libera, la Soprintendenza è disponibile al dialogo sull’adeguamento dell’area a seconda dei vincoli in essere)

Se ne riparlerà più avanti, le priorità dell’Hellas sono altre, a cominciare dalle valutazioni relative alla prossima stagione, sul piano tecnico e finanziario. Il centro sportivo, infatti, non costerebbe meno di 7 milioni di euro, una cifra altamente impegnativa.

Il Verona aveva contattato per disegnare la struttura Gino Zavanella, architetto di fama internazionale.

Ma per ora la situazione è congelata e da verificare a data da destinarsi.

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy