CHIETI PUNITO, CI SI ALLENA ALL’ALBA

CHIETI PUNITO, CI SI ALLENA ALL’ALBA

Il presidente Pomponi: “Essere giocatori di calcio è un privilegio”

“Non si tratta di una punizione nei confronti dei giocatori. Si vuole però far capire loro il significato delle parole lavoro e fatica in considerazione del fatto che essere giocatori di calcio è sinonimo di privilegio”.

Così il presidente del Chieti (serie D), Giorgio Pomponi, che ha disposto, dopo la brutta prova offerta dalla squadra nella gara di Isernia persa per 2-1, di far allenare la squadra alle 6.30 del mattino, quando ancora fa buio, per tutta la settimana. E oggi, ultimo giorno, 50 tifosi al grido di “Svegliatevi” ha assistito alla seduta. Dopo un risveglio muscolare durato circa quarantacinque minuti (corsa sul terreno di gioco), c’è stata una breve pausa per la colazione. Poi di nuovo tutti in campo agli ordini del preparatore atletico. Terminato il lavoro al mattino,  il Chieti ha sostenuto un allenamento anche nel pomeriggio.

Anche in casa Hellas si va di doppie sedute in questi giorni, cosa accaduta assai di rado in questi anni. Non solo, “Si corre fino allo sfinimento” ha assicurato un comunicato del Verona di martedì scorso.

Foto: www.abruzzocalciodilettanti.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy