COME CAMBIA LA ROMA DI SPALLETTI

COME CAMBIA LA ROMA DI SPALLETTI

Il tecnico toscano torna alla guida dei giallorossi, prossimi avversari del Verona

Settimana particolare, in casa Roma, con l’esonero di Rudi Garcia e il ritorno di Luciano Spalletti alla guida dei giallorossi. La squadra in questi giorni si è allenata con Alberto De Rossi, dato che il tecnico toscano sta rientrando in Italia da Miami e di fatto non ha ancora iniziato a dirigere la squadra sul campo.

Come cambia la Roma di Spalletti? Visto il poco tempo a disposizione (il tecnico dovrebbe atterrare a Fiumicino alle 12 e guidare il suo primo allenamento nel pomeriggio) non è da escludere che i giallorossi possano giocare con il 4-3-3 anche contro il Verona, mantenendo il modulo adottato durante la stagione e iniziando a lavorare dal punto di vista tattico dalla settimana prossima.

Tuttavia, Delneri docet, Spalletti potrebbe anche decidere di cambiare subito le carte in tavola. Il 4-2-3-1 è il suo marchio di fabbrica, con Florenzi che sembra destinato ad abbandonare una volta per tutte il ruolo di terzino destro per giocare da esterno e Pjanic che costituirà il vero e proprio jolly sul quale fare affidamento: sia come trequartista che come regista di centrocampo, nel caso in cui Spalletti decidesse invece di optare per il reparto a tre. Il 4-3-1-2, infatti, può essere l’alternativa dell’ex tecnico dello Zenit, dove a Dzeko verrebbe affiancato un attaccante veloce (Salah o Gervinho).

Quel che è certo è che il Verona, questa settimana, dovrà preparare la partita pensando soprattutto a sé stesso. La Roma, oltre che sulla grande qualità dei singoli, potrà contare anche sul fattore sorpresa: una difficoltà in più con cui i gialloblù dovranno fare i conti.

 

(foto Getty Images per Gazzanet)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy