COME CAMBIA LA ROMA DI SPALLETTI

COME CAMBIA LA ROMA DI SPALLETTI

Il tecnico toscano torna alla guida dei giallorossi, prossimi avversari del Verona

di Alessandro Lerin, @alessandrolerin

Settimana particolare, in casa Roma, con l’esonero di Rudi Garcia e il ritorno di Luciano Spalletti alla guida dei giallorossi. La squadra in questi giorni si è allenata con Alberto De Rossi, dato che il tecnico toscano sta rientrando in Italia da Miami e di fatto non ha ancora iniziato a dirigere la squadra sul campo.

Come cambia la Roma di Spalletti? Visto il poco tempo a disposizione (il tecnico dovrebbe atterrare a Fiumicino alle 12 e guidare il suo primo allenamento nel pomeriggio) non è da escludere che i giallorossi possano giocare con il 4-3-3 anche contro il Verona, mantenendo il modulo adottato durante la stagione e iniziando a lavorare dal punto di vista tattico dalla settimana prossima.

Tuttavia, Delneri docet, Spalletti potrebbe anche decidere di cambiare subito le carte in tavola. Il 4-2-3-1 è il suo marchio di fabbrica, con Florenzi che sembra destinato ad abbandonare una volta per tutte il ruolo di terzino destro per giocare da esterno e Pjanic che costituirà il vero e proprio jolly sul quale fare affidamento: sia come trequartista che come regista di centrocampo, nel caso in cui Spalletti decidesse invece di optare per il reparto a tre. Il 4-3-1-2, infatti, può essere l’alternativa dell’ex tecnico dello Zenit, dove a Dzeko verrebbe affiancato un attaccante veloce (Salah o Gervinho).

Quel che è certo è che il Verona, questa settimana, dovrà preparare la partita pensando soprattutto a sé stesso. La Roma, oltre che sulla grande qualità dei singoli, potrà contare anche sul fattore sorpresa: una difficoltà in più con cui i gialloblù dovranno fare i conti.

 

(foto Getty Images per Gazzanet)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy