Corso: “Con l’Inter serve un Verona fantascientifico”

Corso: “Con l’Inter serve un Verona fantascientifico”

L’ex campione nerazzurro: “Già un punto sarebbe un mezzo miracolo. L’Hellas ha i giocatori per salvarsi”

Mario Corso, grande campione dell’Inter di Helenio Herrera, originario di Verona, nato a San Michele Extra, parla della sfida di lunedì al Bentegodi, intervistato da “La Gazzetta dello Sport” oggi in edicola.

Dice Corso, che è stato per tre anni responsabile del settore giovanile gialloblù e ha allenato il Verona per un breve periodo in coppia con Nils Liedholm: “Risultato scritto al Bentegodi? Naturale che sia la prima cosa che pensi, ma il calcio è strano. Vallo a capire che scherzi può fare. Mettiamola così: se il Verona battesse l’Inter farebbe qualcosa di fantascientifico. E anche prendere un punto, francamente, sarebbe un mezzo miracolo. Però, finché non si gioca…“.

Osserva Corso: “L’Hellas avrebbe meritato un paio di punti in più. Restare in A è un’impresa, ma i giocatori per farcela ci sono“.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy