Cosenza, l’opinione rossoblù: “Noi zimbello del calcio”

Cosenza, l’opinione rossoblù: “Noi zimbello del calcio”

Il parere della stampa locale: “Si prepara il solito scaricabarile. Fatto grave”

di Redazione Hellas1903

Dibattito acceso a Cosenza per quanto accaduto in occasione della partita con il Verona, con il caso del campo in pessime condizioni che ha portato allo stop alla gara prima che si potesse iniziare a giocarla.

Sul sito www.cosenzachannel.it, uno dei riferimenti per l’informazione rossoblù, l’editoriale firmato dal cronista locale  Piero Bria è severo.

Scrive l’autore: “C’è chi pensa che organizzare feste in una casa che non è la sua non comporti l’obbligo di arredarla ma, come organizzatore dell’evento, pensa bene di lasciar fare al padrone di casa senza nemmeno preoccuparsi di appurare le condizioni della struttura. Ma la festa è stata organizzata da lui. Gli invitati non si rivolgeranno mai al padrone di casa, bensì a chi doveva fare in modo che tutto fosse al proprio posto.

E allora mi chiedo. Com’è possibile che il Cosenza calcio si sia accorto delle imbarazzanti condizioni del terreno di gioco solo ieri? Possibile che non abbia verificato le condizioni delle panchine (che devono essere a norma) la cui foto sta facendo il giro del mondo? Possibile che nessuno del Cosenza abbia pensato al danno d’immagine per la società, la città, la tifoseria. Possibile che nessuno abbia detto….stop! Così non ospito nessuno. Non voglio che dopo 15 anni di attesa questa festa possa essere rovinata”.

L’opinionista continua: “Possibile che la Serie B sia troppo grande per l’organizzazione di una società come il Cosenza calcio?

Possibile che nessuno abbia calcolato il danno che è stato fatto?

Se è così, è anche dura parlare con chi non si rende conto della gravità di quello che è avvenuto ieri“.

 

Di seguito: “Doveva essere tutto perfetto, dopo 15 anni di attesa. Dagli abbonati alle code, dai diecimila sotto il sole, alle condizioni del campo. Non lo è stato

Ma la colpa di chi è?

Ah della Lega…no!

Ahhh dell’arbitro, essere ingiusto…no!

La colpa è del Verona che doveva giocare e perdere…no!

La colpa è del Cosenza che era la società ospitante….no!

La colpa è della ditta o quantomeno del Comune…no!

Mentre noi stiamo a cercare il colpevole nel frattempo siamo diventati lo zimbello del calcio.

Non voglio stare qui a puntare il dito. Tanto da ieri, e sarà così per giorni, ci sarà il classico scaricabarile“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy