CUTOLO: “IO MASSACRATO A VERONA, COME INSIGNE ESULTAI QUANDO FECI GOL”

CUTOLO: “IO MASSACRATO A VERONA, COME INSIGNE ESULTAI QUANDO FECI GOL”

L’ex gialloblù: “A Verona mi hanno dato anche colpe non mie”

In vista di Napoli-Verona di domani in Tim Cup, il portale calcionapoli24 intervista Aniello Cutolo, che getta benzina sul fuoco in merito al suo rapporto con la piazza veronese.

“Guai a chi mi tocca Napoli – dice l’attaccante ora all’Entella –  al Verona ci ho giocato un anno e mezzo, si sono legati al dito il fatto che dei miei errori nello spareggio play out con lo Spezia costarono la retrocessione. Mi hanno dato anche colpe non mie. Quando sono ritornato con il Padova al Bentegodi dopo 6 anni, mi hanno accolto malissimo. Sono stato insultato dal primo all’ultimo secondo di gara. L’unico modo per reagire a questo, era segnare ed esultare come non mai e ci sono riuscito”.

L’esultanza fu anche contro Mandorlini? “Mandorlini fece un’uscita infelice contro noi meridionali – spiega l’ex – un po’ ho esultato anche per questo, ma non ce l’avevo in particolare con lui. Con il mister non ho avuto modo di chiarire anche perchè non c’era nulla da chiarire. Ho esultato come volevo, forse ho esagerato ma va bene così. L’anno dopo il diverbio rifeci gol al Verona al Bentegodi, ma finì lì. Qualche frase di Mandorlini ha acceso ancora di più la tifoseria veronese che ha usato certe parole per massacrarmi ancora di più”

Anche Insigne è stato insultato come te a Verona, incalza calcionapoli24. “Lorenzo  – spiega Cutolo – ha fatto gol ed è andato ad abbracciare Sarri: è un’offesa? Al Bentegodi sono bravi a farti sentire inferiore perchè sei napoletano, Insigne ha fatto bene ad esultare. Ha dato la miglior risposta sul campo a quei cori stupidi. A Verona sono bravi a farti passare da provocatore anche quando ti insultano per tutta la partita. Sto con Insigne tutta la vita.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy