Da canalesassuolo.it: sulla strada del Sassuolo l’orgoglio Hellas

Da canalesassuolo.it: sulla strada del Sassuolo l’orgoglio Hellas

L’analisi della testata emiliana sul match di domenica

Verona in campo contro il Sassuolo, domenica alle 15, per la 36esima giornata di campionato. Massimiliano Todeschi, giornalista di canalesassuolo.it, fa il punto sulla sfida tra i neroverdi e gli uomini di Delneri.

La festa del lavoro porterà al Mapei Stadium un Verona già retrocesso, ancorché reduce dalla vittoria di prestigio contro il Milan. Gli scaligeri, beffati dalla vittoria del Carpi sull’Empoli, salutano dunque la massima serie con tre giornate d’anticipo ma con la ferma volontà di risalire presto la china. Ed effettivamente in pochi si potevano attendere una stagione così sottotono da parte dei gialloblù, che lo scorso anno si piazzarono al tredicesimo posto, a tre punti di distanza proprio dal Sassuolo, che ha occupato la posizione appena superiore con 49 punti.

Il valore tecnico della rosa a disposizione di Mandorlini ad inizio campionato pareva più che adeguato al raggiungimento di una tranquilla salvezza: al di là dei nomi “forti” in attacco, con Pazzini che si andava ad affiancare a Toni, giocatori di prospettiva come Sala o Albertazzi, solo per limitarsi agli italiani, non facevano certo presagire un rendimento così poco soddisfacente. Il cambio in panchina, con l’avvento dell’ex clivense Gigi Delneri, ha parzialmente modificato la situazione, ma non a sufficienza per far raggiungere all’Hellas la sospirata salvezza.

Hellas Verona FC v US Sassuolo Calcio - Serie A
Luca Toni, autore dell’1-1 nella gara d’andata

È quindi con un grande punto interrogativo che si va verso il match di domenica: con quale stato d’animo i veneti arriveranno in Emilia? C’è da credere che i ragazzi di Delneri vorranno onorare fino alla fine questo sfortunato campionato e, forti anche del sostegno di una delle tifoserie più calde d’Italia, non stenderanno certo il tappeto rosso davanti agli uomini di Di Francesco.

In casa neroverde la speranza è quella di recuperare quanti più uomini possibile: i sette infortunati, ai quali si aggiungerà Peluso squalificato, sono sulla via del recupero e il nome più atteso è senz’altro quello di Missiroli, colonna del centrocampo ben rimpiazzata da Biondini e Pellegrini negli ultimi match che hanno visto il Sassuolo scendere in campo. La rincorsa al sesto posto, che potrebbe significare Europa League in caso di sconfitta del Milan in finale di Coppa Italia, è ancora possibile e la terzultima giornata sarà uno snodo chiave per alzare ancora di più l’asticella di una stagione già di per sé straordinaria, che ha regalato il record di punti in Serie A ed è segno della continua crescita di un gruppo che non vuole smettere di correre e di sognare.

Massimiliano Todeschi

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy