Dalla Danimarca: “Ibra ha una statua? Elkjaer non ne ha bisogno”

Dalla Danimarca: “Ibra ha una statua? Elkjaer non ne ha bisogno”

Il direttore della comunicazione della DBU: “Preben è umile, gli basta la sala nella nostra Hall of Fame”

Commenta per primo!

Preben Elkjaer è una leggenda in Danimarca: è stato uno dei trascinatori e dei simboli della nazionale che, negli anni ’80, entusiasmò l’Europa e il mondo intero, mentre lui si affermava nel campionato di Serie A conquistando lo scudetto con il Verona.

Jakob Høyer, direttore della comunicazione della DBU, la Federcalcio danese, e tra i più noti giornalisti del Paese, confronta lo stile e il caratter dell’attaccante gialloblù rispetto a quello di un altro grande  calciatore scandinavo, lo svedese Zlatan Ibrahimovic.

Se al centravanti del Manchester United è stata dedicata una statua davanti allo stadio “Friends Arena” di Stoccolma, Elkjaer non ha bisogno di una simile onorificenza: a lui è bastata l’intitolazione di una sala riunioni.

Così Høyer al sito del giornale “metroXpress”: “A Ibrahimovic è stata dedicata una statua in bronzo alta più di 2 metri. E’ magnifica e appariscente, continuerà ad accogliere gli appassionati di calcio davanti allo stadio “Friends Arena” a Stoccolma. tuttavia, noi danesi siamo più umili. Anche noi rendiamo omaggio alle nostre leggende, ma lo facciamo nella nostra Hall of Fame di Brøndby. All’interno dell’edificio, diverse sale sono dedicate a loro”.

Continua il giornalista: “Anche a Elkjaer, con tutti i successi che ha ottenuto negli anni ’80, poteva essere dedicata una statua di bronzo. Ma lui è umile, non ne ha bisogno. E’ onorato della sala che gli è stata intitolata”.

Traduzione a cura di Raffaele Campo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy