Delneri: “Meritavamo di stare in A”

Delneri: “Meritavamo di stare in A”

Il tecnico: “Amareggiato per come è finita, abbiamo fatto un buon lavoro sul campo”

Gigi Delneri, nella conferenza stampa di oggi, analizza la stagione del Verona.

“Abbiamo fatto tanti punti per un girone ma alla fine troppo pochi per la salvezza, dovevamo farne di più. Abbiamo fatto prestazioni importanti con le grandi squadre: forse quando abbiamo dovuto imporre il nostro gioco abbiamo avuto meno qualità, anche se in alcune circostanze sono stati solo degli episodi a condannarci. Abbiamo fatto un buon lavoro sul campo, resta il rammarico di non essere rimasti in A perché l’ambiente e la squadra non meritavano la retrocessione”.

“Sono amareggiato per come è finita – riprende il tecnico – anche se non era certamente facile. Un conto è avere 8 punti nel girone di andata, un altro è averne 14. Sono soddisfatto del lavoro svolto, c’è stata grande applicazione da parte dei giocatori. I momenti cruciali? Empoli e Palermo, all’inizio, sono state due partite fondamentali, dove meritavamo ampiamente di vincere. Potevano dare la spinta decisiva per cambiare marcia da subito”.

Sul futuro conclude: “Il rapporto con la società è stato buono. Devono esserci le prospettive ideali per entrambe le componenti, la settimana prossima penso sarà quella decisiva per capire il futuro. Non ho nessuna intenzione di andare in pensione, io in ogni caso voglio continuare ad allenare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy