Di Carmine: “Segnare senza tifosi toglie l’emozione. A Benevento…”

Di Carmine: “Segnare senza tifosi toglie l’emozione. A Benevento…”

L’attaccante: “Mai perdere la voglia di vincere. Domenica partita difficile, ma il Verona è pronto”

di Redazione Hellas1903

Samuel Di Carmine parla del momento dell’Hellas in previsione della trasferta di domenica a Benevento.

Lo fa in un’intervista rilasciata a “La Gazzetta dello Sport” oggi in edicola.

L’attaccante, in rete con il Palermo, commenta anche la sensazione di segnare senza pubblico, com’è accaduto nella gara con i rosanero per il boicottaggio della tifoseria: “Ti manca l’emozione di esultare con loro. Chiaro, il gol è sempre il gol: quando ne fai uno sei contento, figuriamoci.  Senza la gente, però, non è la stessa cosa. Tanto più a Verona, in una piazza che ti dà responsabilità, che ha ambizioni da “grande”. Poter condividere la gioia con le persone che amano la squadra, i colori, è il meglio. Il senso del gioco del calcio è questo, no?”.

Quanto alla partita del Vigorito, Di Carmine osserva: “Che questo sia un confronto difficile è scontato, perché il Benevento è un’ottima squadra, impostata per competere al vertice. Ma attenzione: anche l’Hellas lo è. Per superare questo momento non ci vogliono alchimie sofisticate: la chiave sta nell’applicazione quotidiana negli allenamenti, non soltanto in partita. E mai perdere di vista il pensiero positivo: è, innanzitutto, la voglia di vincere che ti spinge ad  andare oltre le fasi più complicate che si attraversano”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy