Disfatta Verona! Il Crotone vince 3-0. La Curva esce dallo stadio

Disfatta Verona! Il Crotone vince 3-0. La Curva esce dallo stadio

Follie di Zuculini, errori e poco nulla in avanti, Hellas a fondo e allo sbando. Il Bentegodi contesta

di Redazione Hellas1903

Il Verona, alla ripresa del campionato, perde una delle gare assolutamente da non perdere. La perde pesantemente e malamente, con una partita iniziata male e finita peggio. A deludere non sono tanto i nuovi acquisti, i meno colpevoli, ma i cosiddetti senjor, che invece che trascinare in avanti la squadra, la trascinano in fondo. Romulo si divora i gol, Zuculini prima ragala la punizione su cui il Crotone passa, poi lascia in 10 i compagni per un fallaccio dei suoi nella ripresa. Il Crotone ringrazia, segna tre gol, due dei quali di grande qualità e scappa via in classifica.

FORMAZIONI

Rivoluzione in attacco per il Verona, con Petkovic e Matos coppia avanzata. Assenti Bessa per squalifica e Cerci non ancora al meglio. Verde, influenzato in settimana, siede in panchina. Al suo posto Valoti che compone la linea mediana a quattro con Romulo, Bruno Zuculini e Buchel. In difesa Pecchia schiera Ferrari, Caracciolo, Heurtaux e Fares.

Zenga si affida al 4-3-3 con Cordaz tra i pali, Samprisi, Capuano, Ceccherini e Martella dietro, in mezzo Barberis, Mandragora e Benali, in avanti Ricci, Trotta e Stoian. L’allenatore del Crotone schiera subito dunque i tre acquisti di mercato, uno per reparto, Capuano, Benali e Ricci.

PRIMO TEMPO, SUBITO MALE NICOLAS E ZUCULINI E BARBERIS PESCA IL JOLLY

Dopo un minuto Nicolas regala palla con un rinvio sbilenco a Ricci che calcia tra le braccia del portiere. Brivido. Male, malissimo, anche poco dopo Zuculini che commette un fallo evitabile ai 25 metri dalla porta. Barberis va col destro, la palla gira e va sotto la traversa, al 4’ il Crotone è già in vantaggio.

L’Hellas cerca la reazione e Valoti ha una palla buona in area, ma il suo tiro viene rimpallato. Il ceffone sonoro subito non sembra produrre una reazione immediata nei gialloblù. Il Crotone rimane alto con un 4-1-4-1 e si difende con un  4-5-1 non semplice da superare. Al 12’ Fares crossa da sinistra, il tiro di Romulo è senza effetto. Zuculini rischia grosso buttando giù Capuano al 15’. Dal cross da sinistra una palla velenosa per poco non si tramuta in rete. Buchel riesce a dare una scrollata al centrocampo, Matos varia in avanti partendo da sinistra cercando l’imbucata, il muro del Crotone, che non sale più, sembra resistere.

PALO DI HEURTAUX, POI MANI DI TROTTA IN AREA, MA PER ROCCHI NON E’ RIGORE

Al 22’ Valoti è anticipato di un soffio in angolo. Dal corner l’occasione più pericolosa. Salta Heurtaux e di testa coglie un palo clamoroso. Il Verona chiede il rigore per un mani di Trotta che c’è tutto. Rocchi ricorre al Var e non assegna il penalty, probabilmente interpretando per l’involontarietà. La gara si accende. L’arbitro ammonisce Ceccherini che butta giù Matos sulla fascia. Giallo anche per Martella, terzo dei suoi, per un gomito alto su Ferrari. Gioco duro dei crotonesi, che spezzano continuamente il ritmo. Anche Fares si becca il cartellino al 31’. Matos scappa a destra al 33’, bello il cross, Romulo è in ritardo e  l’occasione sfuma. Il Verona è caotico ma ce la mette, Matos va a tutto campo. Fatica, invece Petkovic, che sgomita per farsi largo tra le maglie dei crotonesi e che spesso parte lontano dall’area.

Al 47’, poco prima che Rocchi fischi, Romulo si divora l’1-1 solo in area a porta spalancata. Il suo mancino esce mestamente sul fondo. Incredibile.

SECONDO TEMPO, DENTRO PAZZINI PER HEURTAUX

Pecchia passa al 4-2-4 in avvio di ripresa. Fuori Heurtaux, entra Pazzini. Romulo si abbassa a destra. Mossa quasi disperata del tenico.

Matos parte a razzo al 5’ e viene atterrato ai 25 metri dalla porta da Stoian che viene ammonito. Romulo non imita Barberis e sparacchia alto.

LA DIFESA BUCA, IL CROTONE RADDOPPIA

Come nel primo tempo, dopo pochi minuti (al 5’) il Crotone raddoppia. L’azione è elementare da leggere, ma la difesa del Verona dorme. Ricci va a destra e offre un assist per Stoian che brucia tutti e insacca. La mazzata è pesantissima.

14’, Pazzini dal fondo offre un buon pallone all’indietro per Valoti che calcia sul portiere. Nessuno, tra i gialloblù, sembra avere la capacità di buttarla dentro. Al 15’ entra Daniele Verde, esce un insufficiente Valoti.

ZUCULINI E’ UN DISASTRO, LASCIA LA SQUADRA IN 10 PER ROSSO DIRETTO

Dopo aver regalato la punizione dell’1-0, Bruno Zuculini pensa bene, al 17’ di farsi espellere da Rocchi con un’entrataccia su Benali. Rosso ineccepibile. Questo ragazzo, così, non può giocare in serie A, ha seri e acclarati problemi di contenimento della rabbia.

VERONA UMILIATO, 3-0 DEL CROTONE CON RICCI

Non c’è fine al peggio. Al 22’ Ricci ha il tempo dal limite di far partire un mancino a giro che trafigge Nicolas. Il Bentegodi applaude il gol. La gara si chiude definitivamente. I fischi e i cori di contestazione salgono. In campo succede poco. Entra Calvano per Petkovic.

Nel frattempo la Curva Sud esce dallo stadio.

Rientro shock in campionato, sconfitta pesantissima per l’Hellas in un appuntamento che non era da fallire e che invece si è rivelato fatale. Un Verona pestato, avvilito e contestato si appresta ora a dover compiere un’impresa nelle prossime proibitive gare. Impresa, che dopo oggi, assomiglia più a una chimera.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy