FARES, UNA NUOVA FRECCIA NELL’ARCO DI MANDORLINI

FARES, UNA NUOVA FRECCIA NELL’ARCO DI MANDORLINI

Il franco-algerino, classe 1996, sulla via del recupero dopo un grave infortunio

Sta rientrando pian piano ad allenarsi sul campo, Mohamed Fares, dopo la frattura del perone che l’ha tenuto fuori per tutta la prima parte di stagione. Un ragazzo sul quale il Verona punta molto, il franco-algerino, e che potrà dare senz’altro nuove varianti al gioco di Andrea Mandorlini.

Fares, classe 1996, ha esordito in Serie A lo scorso anno a Udine, giocando una manciata di minuti nella vittoria per 2-1 contro i bianconeri (dopo una serie di 8 partite senza successi).

Giocatore di grande corsa, mancino naturale, Fares potrà senz’altro risultare una valida alternativa agli esterni attuali del Verona: visto il grande sacrificio che il mister chiede alle sue ali in fase di copertura, “Momo” ha sicuramente il passo e le qualità per poter ribaltare in fretta l’azione dell’Hellas.

Certo, il giocatore è giovane e sta recuperando da un infortunio importante. Inoltre la delicata situazione di classifica, come ripete spesso Mandorlini, non è sempre l’ideale per lanciare un ragazzo. Forse, però, proprio nei suoi giovani, il Verona può ritrovare non solo grinta e voglia di mettersi in mostra, ma anche quella giusta spensieratezza che aiuti a sbloccare i gialloblù.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy