FERRI: “ZENGA E MANDORLINI AMICI PER SEMPRE. VERONA FERITO”

FERRI: “ZENGA E MANDORLINI AMICI PER SEMPRE. VERONA FERITO”

L’ex Inter: “L’Hellas si chiuderà per ripartire”

“Sono due amici per sempre, ho vissuto con loro emozioni forti e condiviso molte cose anche personali.  Sono due caratteri totalmente differenti, ma hanno una cosa in comune, la grande passione per il lavoro che fanno, e una spiccata personalità” Così Riccardo Ferri intervistato da Sampdorianews.net parlando degli ex compagni all’Inter Zenga e Mandorlini.

Sul Verona e sulla gara di domani l’ex difensore dice: “Sarà un avversario ferito, Mandorlini preparerà una partita cercando di limitare la Sampdoria negli uomini migliori e quando ruberà palla cercherà di applicare delle ripartenze veloci per trovare spazi necessari per colpire. Il Verona non può pensare che senza Luca Toni e Pazzini possa incidere nello stesso modo. È una squadra che si è identificata in Luca Toni per più stagioni, l’arrivo di Pazzini doveva dare la possibilità a Toni di recuperare, ma così diventa tutto difficile per Andrea”.

Sugli obbiettivi di entrambe Ferri dice così:  “Il Verona recuperando Toni e Pazzini al cento per cento può tranquillamente salvarsi in largo anticipo, diversamente avrebbe data filo da torcere a chi voleva un posto in Europa League. La Sampdoria se trova l’equilibrio può tranquillamente entrare nella zona europea”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy