Fusco: “La crescita passa dai risultati in trasferta”

Fusco: “La crescita passa dai risultati in trasferta”

Il ds gialloblù: “La squadra deve riuscire a superare gli episodi negativi”

Filippo Fusco, direttore sportivo del Verona, ha parlato in conferenza stampa.

“La squadra è in ritiro e si sta preparando per la partita con il Brescia: una gara molto importante perchè è una trasferta e noi abbiamo raccolto solo 1 punto dalle ultime 6 gare fuori. La squadra deve dimostrare le qualità che possiede, non vedo una squadra in crisi. Con Frosinone e Spal abbiamo proposto un buon calcio, giocando con una squadra giovane.”

C’è ottimismo? “La squadra lavora sempre in maniera seria, propone un gioco positivo, anche se il risultato a volte non accompagna la prestazione. Questo Verona ha voglia di rivincita, il presidente ci è vicino e siamo tutti compatti, insieme verso il risultato finale.”

Continua Fusco: “Abbiamo sempre espresso un bel calcio, anche se ci sono stati alti e bassi. La forza di un club sta nella coesione e qui c’è grande organizzazione e motivazione. Tutto funziona in maniera perfetta. La B è un momento di crisi per questa piazza, ma è anche l’occasione per riportare equilibrio finanziario e creare una rosa per risalire, valorizzando i giovani di proprietà del Verona.”

Sui risultati in trasferta: “Sono un dato oggettivo, dobbiamo rimboccarci le maniche perchè sicuramente qualcosa abbiamo sbagliato. Serve maggiore attenzione per invertire la rotta. La nostra crescita passa dai risultati fuori casa.”

Cosa si è inceppato? “Questa squadra deve ruscire ad andare oltre l’episodio negativo. È lo step oltre cui bisogna andare e bisogna farlo in fretta.”

Rosa troppo giovane? “Sicuramente non siamo smaliziati, ci manca un po’ di “furbizia” che in un campionato come questo, a volte, ti può aiutare. Il nostro obiettivo è raggiungere i risultati con le prestazioni sul campo, anche per dare un segnale di correttezza a tutti i tifosi che ci guardano. Non siamo una squadra che utilizza stratagemmi per vincere.”

Su Pecchia: “Può migliorare ogni giorno. Ha la fiducia del presidente e del club, è una persona intelligente che sa fare tesoro degli errori per accrescere la sua esperienza.”

Sugli attaccanti: “Mancano i gol degli esterni, da loro ci aspettiamo di più. Pazzini è il nostro campione, il fuoriclasse della B, e sta vincendo la sua personale partita, essendosi messo in discussione in questo campionato.”

Tornare all’ antistadio? “È una cosa bellissima, si sente l’affetto dei tifosi. L’avevo riproposto per l’allenamento prima del Benevento ma sarebbe caduto in un giorno feriale e molti sarebbero stati a lavoro. Se ci sarà l’occasione, certamente lo proporremo ancora.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy