Fusco: “Niente de profundis, il Verona, lottando, si salverà”

Fusco: “Niente de profundis, il Verona, lottando, si salverà”

Il direttore sportivo gialloblù: “No al disfattismo, ripartiamo a testa alta”

Filippo Fusco, ds del Verona, ha preso parola durante la conferenza stampa odierna. Di seguito le sue dichiarazioni.

Sulla partita con la Fiorentina: “Il risultato non rispecchia la forza della squadra. Giornate sfortunate come quella sono da mettere in preventivo perchè il Verona è una neopromossa. Bisogna capirlo e, se la stampa drammatizza in maniera eccessiva, non fa il bene della squadra. Il disfattismo dei giornali fa male. Riusciremo a salvarci solo rimanendo uniti e lottando insieme.”

Continua Fusco: “Ci saranno altre sconfitte e una squadra che si deve salvare deve saper gestire e superare questi momenti negativi. Dobbiamo fare del Bentegodi il nostro fortino, con l’appoggio dei nostri tifosi. Ora ripartiamo a testa alta e con il massimo impegno.”

Fiducia allo staff tecnico? “Setti oggi ha assistito a parte dell’allenamento e ha rimarcato la sua fiducia nella squadra. Ha fatto piacere a tutti.”

Sui giovani: “Non bisogna guardare la carta d’identità, ma la qualità del giocatore. Kean è un esempio.”

Sulla salvezza: “La permanenza in Serie A passa dalla confidenza nelle proprie qualità e dalla vittoria degli scontri diretti. Non c’è spazio per le distrazioni e alle squadre piccole possono capitare sconfitte pesanti. Non dobbiamo cambiare la nostra mentalità vincente e propositiva, però la salvezza sarà sofferta.”

 

J.M.B.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy