Greco: “Pecchia? Mi ricorda Luis Enrique”

Greco: “Pecchia? Mi ricorda Luis Enrique”

Il centrocampista gialloblù: “Tanta intensità, il Verona viene prima di tutto”

Leandro Greco, centrocampista del Verona, ha parlato in conferenza dalla sala stampa di via Belgio.

Come è iniziata la stagione? “Il ritiro è stato positivo. Sono contento per il lavoro individuale e per il gruppo. Ci sono le basi per costruire qualcosa di importante. Siamo vogliosi di cominciare la stagione.”

Il tuo contratto col verona? “Ho ancora un anno ed è un orgoglio continuare con questa maglia. Mi metto a disposizione della squadra. La società ha piacere che io resti e non penso minimamente al mercato.”

Pazzini e Ganz possono giocare insieme? “È una domanda per il mister. Bisogna pensare che prima viene il Verona. Questa deve essere la mentalità, chi gioca deve essere pronto, sia i giovani che i più esperti.”

Su Pecchia: “Ci avevo parlato a inizio estate e c’è stata sintonia. Mi piace il suo modo di lavorare, mi ricorda Luis Enrique, che è stato un allenatore importante per me. Il mister tiene sempre alta l’intensità ed è diretto.”

Vincere la Serie B? “Le rivali saranno Bari, Trapani, Cesena, Spezia, più eventuali sorprese. Abbiamo l’obbligo di provare a vincere, mettendoci massimo impegno e dedizione in settimana.”

Sulle due retrocessioni vissute in gialloblù: “Nel 2007 ero giovanissimo e la situazione societaria era complicata. L’anno scorso ho sofferto di più perchè non eravamo la squadra tecnicamente peggiore. Ora abbiamo l’opportunità di scrivere una pagina nella storia di questa società.”

Sulla presentazione saltata: “Peccato, ci tenevamo molto. I tifosi sono una parte essenziale per noi. La passione che hanno per la maglia è qualcosa di incredibile.”

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy