Grosso: “Tanti assenti, ma è in questi momenti che si diventa grandi”

Grosso: “Tanti assenti, ma è in questi momenti che si diventa grandi”

L’allenatore dell’Hellas: “Molti giocatori fuori, a Perugia dovremo giocare al meglio”

di Redazione Hellas1903

Fabio Grosso commenta la situazione del Verona in vista della trasferta di Perugia.

Queste le sue parole, riprese dal sito web del club gialloblù: “lI campionato è equilibrato per tutti, perché ci sono squadre forti come la nostra che incontrano difficoltà ogni settimana, ce ne sono alcune sopra di noi e questo significa che finora hanno fatto meglio ma dobbiamo essere bravi a non farci superare e insistere il più possibile. Con ogni vittoria c’è la possibilità di rientrare, visto l’equilibrio del campionato, e per farlo dobbiamo conquistare punti. Perciò non sarà una partita determinante ma sarà importante, ci dovrà dare la continuità che tanto ricerchiamo”.

Poi: “L’avversaria? Avevo fatto i complimenti al Perugia già all’andata, è una squadra che esprime un bel gioco e delle grandi qualità. Servirà fare una grande gara perché loro hanno trovato quell’entusiasmo che gli permette di fare ancora meglio giorno dopo giorno. Hanno tutte le carte in regola per concludere al meglio il campionato e vorranno avvicinarsi a noi, dovremo invece cercare di allontanarli e raggiungere chi ci precede. La forza in casa? Al Bentegodi abbiamo fatto tanti risultati utili consecutivi e questo deve continuare a essere nostro punto di forza. Lo step successivo è quello di riuscire a dare seguito ai risultati in casa perché avendo continuità è più facile scalare posizioni. La situazione degli indisponibili? Per questa partita abbiamo fuori Vitale, Marrone, Zaccagni, Di Gaudio, Crescenzi, Ragusa, Matos, Munari e Kumbulla. Ovviamente siamo in difficoltà numerica, ma questo non significa che non abbiamo ragazzi in grado di poter fare una grande partita, la nostra sensazione è che possiamo farcela. Rimane comunque un grande peccato perché è un momento molto dispendioso visti gli impegni ravvicinati, ma il messaggio che ho passato ai ragazzi è che nei momenti di difficoltà si riescono a mettere le basi per una grande stagione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy