Grosso: “Verona, diventiamo padroni del nostro destino”

Grosso: “Verona, diventiamo padroni del nostro destino”

L’allenatore dell’Hellas: “Si parte dalla Cremonese, partita difficile, ci vuole una grande prova”

di Redazione Hellas1903

Fabio Grosso parla della partita con la Cremonese.

Dice il tecnico dell’Hellas, come riporta il sito del club: “La squadra conosce bene l’obiettivo e tutti insieme vogliamo raggiungerlo: mancano 8 partite e in ognuna di queste vogliamo fare il massimo dando tutto quello che abbiamo. Ogni errore costerà caro? Noi in questo momento non siamo i padroni del nostro destino, perché c’è più di un’avversaria che se dovesse vincere tutte le partite rimarrebbe davanti. Il nostro obiettivo in questo finale è quello di diventare i padroni del nostro destino. Le difficoltà di affrontare la Cremonese allo ‘Zini’? Più che degli avversari vorrei parlare di noi, per tenere alta l’attenzione sull’obiettivo. Se riusciremo a fare una grande prestazione, come vogliamo, sono sicuro che usciremo da un campo così difficile con un risultato positivo. Sappiamo che sarà complicato perché affrontiamo una squadra d’esperienza in questa categoria e le difficoltà ci sono, ma dobbiamo superarle con una grande prova. La sosta è servita per recuperare gli infortunati? Rientra Zaccagni, mentre rimangono fuori Matos, Ragusa, Crescenzi e Kumbulla, a cui vanno aggiunti i due giocatori squalificati per questa gara. Gli altri sono pienamente recuperati, abbiamo avuto dei giorni per accumulare allenamenti e benzina e per cercare di preparare al meglio una partita in cui vogliamo ben figurare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy