Henderson: “Altre opportunità? No, ho scelto di seguire Grosso a Verona”

Henderson: “Altre opportunità? No, ho scelto di seguire Grosso a Verona”

Il centrocampista: “Amo giocare a calcio, Gerrard il mio idolo”

di Redazione Hellas1903

Liam Henderson, centrocampista del Verona arrivato in estate dal Bari, ha parlato oggi in conferenza stampa.

Sulle ultime gare: “Ogni gara è diversa, non ci sono partite facile in Serie B. Catania e Padova sono appena salite di categoria ma se la giocano con tutte, è questo che rende la B così interessante. Lavoriamo ogni giorno per migliorare e i risultati si vedranno”.

Sulle esperienze a Bari e poi Verona: “A Bari devo ringraziare Sogliano per avermi portato in Italia, è stata una grande esperienza. A Verona vedo una tifoseria molto appassionata che per me è una cosa davvero positiva”.

Ruolo? “La mia posizione è in mezzo al campo, amo giocare a calcio e mi adatto alla posizione scelta dal mister”.

Perchè Verona e non la Serie A? “Grosso, con cui giocavo a Bari, è stato il fattore determinante. Il progetto è importante e per me è una grande opportunità. Sono in Italia solo da sei mesi quindi volevo ripartire dalla certezza del mister”.

Giocatore di riferimento? “Gerrard è definitivamente il mio idolo, anche mio padre e la mia famiglia sono sempre stati importanti per la mia crescita”.

Unione Verona-Celtic: “I tifosi sono davvero molto simili, si vede il loro supporto e la passione. L’abbiamo visto domenica. È un privilegio per me giocare all’Hellas”.

Serie A? “La B è estremamemente difficile, basta vedere il Palermo l’anno scorso che non ce l’ha fatta, pur essendo secondo me la squadra più forte. Dobbiamo prendere una partita alla volta e speriamo di raggiungere l’obiettivo alla fine della stagione”.

Il soprannome “Bravehaert con piedi brasiliani”? “Me l’hanno dato a Bari, forse è uno scherzo ma mi piace”.

Un saluto in italiano? “Tutti insieme, Forza Verona!”

J.M.B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy