Il Bari ricorre al CONI, possibile ritardo per gli svincoli dei calciatori

Il Bari ricorre al CONI, possibile ritardo per gli svincoli dei calciatori

I pugliesi chiedono di essere riammessi in B. Il Verona attende per ufficializzare Baldovec ed Henderson

di Redazione Hellas1903

Anche il Bari oltre all’Avellino chiede di essere riammesso in Serie B. La società pugliese ha infatti presentato ricorso presso il Collegio di Garanzia dello Sport del Coni.

In una nota spiega di aver “ricevuto un ricorso da parte della società F.C. Bari 1908 S.p.A. contro la Figc avverso il provvedimento del Commissario Straordinario, con il quale lo stesso Commissario, tenuto conto dell’inosservanza di numerosi adempimenti all’uopo prescritti da parte del Bari, ha preso atto della non concessione della Licenza Nazionale 2018-2019 in favore del Bari e della conseguente non ammissione della società al Campionato di Serie B”.

Da capire quanto l’iniziativa di Giancaspro, che pare una mossa il cui esito positivo è a dir poco improbabile, possa “bloccare” i calciatori, ritardandone lo svincolo. Il Verona è direttamente interessato alla vicenda, avendo già trovato l’accordo con Henderson e Baldovec, che ancora non possono allenarsi con la squadra, non potendo l’Hellas depositare i contratti.

Il CONI, comunque, si pronuncerà entro il giorno 26, dopodomani, salvo slittamenti.

Il presidente della Lega B Mauro Balata ha definito “paradossale” la richiesta di Giancaspro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy