Il Verona è ancora vivo! Batte il Cagliari e resta in corsa per la salvezza

Il Verona è ancora vivo! Batte il Cagliari e resta in corsa per la salvezza

Decide un rigore di Romulo nel primo tempo. Gara tesa ma determinata dei gialloblù. Zuculini il migliore

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

Accade, al Bentegodi, quello che non ti aspetti. O meglio, quello che in tanti non si aspettano. Perchè questo Verona ci ha già abituato a risorgere dalle ceneri. Sembravano definitive quelle di Benevento, invece l’Hellas, con una gara determinata ha la meglio sul Cagliari e si tiene in corsa per la salvezza. Pecchia rivoluziona la squadra, mette Fares punta, fa giocare Zuculini (il migliore in campo), fa entrare Tupta nel finale.

CONTESTAZIONE PRE GARA

La giornata inizia con un migliaio di tifosi che, come avevano annunciato, fuori dallo stadio attendono l’arrivo della squadra in pullman. I cori di contestazione sono nei confronti di Setti, Pecchia e dei calciatori, per i quali c’è lo striscione “Conigli”.

Fabio Pecchia rivoluziona la squadra dopo la debacle di Benevento. I tagliati fuori sono Caracciolo, Buchel, Verde e Valoti, Calvano è out per infortunio. In porta torna Nicolas, difesa con Bianchetti, Ferrari, Vukovic e Souprayen, in mezzo al campo Romulo, Zuculini, Fossati e Aarons, in avanti Fares e Cerci.

Questo il 3-5-2 per il Cagliari: Cragno; Pisacane, Romagna, Castán; Faragò, Ioniță, Barella, Padoin, Lykogiannīs; Sau, Pavoletti.

Arbitra Valeri di fronte a 13.918 spettatori.

PRIMO TEMPO, GARA CONTRATTA, EQUILIBRIO E IMPRECISIONI IN CAMPO

Le fasi iniziali vedono un Cagliari coperto, col Verona che prova a impostare la manovra. Il 4-4-2 del Verona diventa 4-3-3 quando avanza Aarons. Al 9’ il primo squillo, con una discesa a destra di Cerci che entra in area ma preferisce servire in mezzo che tirare, e l’azione sfuma. Nello stesso minuto di gioco Zuculini entra duro su Lykogiannis che è costretto a uscire all’11’ con la caviglia dolorante. Al suo posto Miangue. Aarons si muove a sinistra ma sbaglia qualche facile appoggio, la gara è bloccata, la posta in palio è alta per Il Cagliari, altissima per l’Hellas. Zuculini non va per il sottile al 20’, atterrando Sau sulla trequarti di destra, Romulo al 22’spara un cross verso i tifosi del Cagliari, che sono circa 150. Cerci è largo a destra, Fares fa la punta centrale ma fatica a farsi spazio coi sardi . Al 25’ Zuculini calcia da fuori, il tiro è molle e Cragno raccoglie. Fossati prende un giallo rincorrendo in diagonale e abbattendo Padoin al 25’.  I gialloblù faticano a fare gioco, sono imprecisi e in difficoltà tra le maglie strette dei sardi, il pubblico rumoreggia e contesta.

Nuovo cambio di assetto poco prima della mezzora, in avanti Fares va a sinistra, Cerci in mezzo e Aarons a destra, 4-3-3. Compaiono in curva gli striscioni “Fusco vigliacco” e “Setti primo colpevole”.

Al 32’ Valeri ferma tutti per ascoltare il Var, dopo due minuti va ad osservare lo schermo: c’è rigore per il Verona. Pavoletti ha colpito di mano appena dentro l’area.

DAL DISCHETTO VA ROMULO: 1-0 VERONA

I gialloblù hanno l’occasione per il vantaggio. Sul dischetto va Romulo, Cragno intuisce e tocca, ma la palla, angolata quanto basta, finisce dentro. Si abbraccia tutto l’Hellas attorno a Pecchia, la curva fischia il gesto e invita l’allenatore a fare le valigie.

Il Cagliari reagisce, Sau calcia, il tiro è deviato in corner. Romulo parte in contropiede, Cerci cincischia ancora. Souprayen commette fallo al 43’ ai 25 dalla porta. Sau va, il tiro sbatte sulla barriera. Il Crotone, nel frattempo, senza fatica vince 1-0 sul Bologna, queste le cronache che arrivano dallo Scida. Il Cagliari preme, Nicolas toglie una palla bollente davanti a sé al 47’. Finisce un primo tempo teso, brutto, ma con un Verona determinato e in vantaggio.

SECONDO TEMPO

Cerci conclude dalla distanza dopo 2 minuti, Cragno blocca. Non cambia il motivo della gara. Il Verona cerca di costruire, il Cagliari mette un pullman davanti all’area di rigore, e non si passa.

ZUCULINI FA IL 2-0, IL VAR ANNULLA

E’ il 7’ della ripresa. Il Verona si getta in avanti alla ricerca del 2-0 e lo trova in mischia. Cerci fa una rovesciata, la difesa ribatte, sulla palla irrompe Zuculini che segna. Esultano tutti. Si va a centrocampo. Poi, incredibilmente, la decisione del Var che annulla per un fuorigioco di Cerci.

Il Cagliari, scampato il pericolo, prende coraggio, Pavoletti va a un soffio dalla rete con un colpo di testa. Esce Sau per Ceter al 13’.  Bianchetti viene ammonito al 15’, poi Valoti sostituisce uno stanchissimo Cerci, che di più nelle gambe non ne ha. Al 18’ Fares, ottima partita la sua, ruba palla a centrocampo, parte e calcia da fuori, il tiro è forte ma centrale e Cragno ribatte.

Il Cagliari però aumenta i giri del motore, e attacca, specie sulla destra alla caccia del pari. Zuculini rincorre palloni a centrocampo. Pecchia si copre, entra Caracciolo al posto di Aarons al 24’. Zuculini, unico applaudito, ci prova due volte da fuori mandando alto. Il Verona, col 5-3-2, è più coperto, ma fatica a ripartire. Il Chievo segna a Napoli, intanto. I risultati delle altre sono contro.

Al 29’ entra l’ex Cossu (fischiato) al posto di Padoin, è l’ultimo cambio di Lopez.

Nella penuria di attaccanti, entra Tupta al 32’. Esce Zuculini, e sono applausi. Una grande gara la sua, con grinta da vendere. Fares viene ammonito.

Al 38’ il Cagliari ha l’occasione più nitida per pareggiare. Faragò si trova il pallone a pochi metri da Nicolas, calcia centrale e il portiere gialloblù miracolosamente salva con un grande riflesso. Giallo anche per Valoti al 42’. Fares si spolmona e prende gli applausi. Si lotta, il tempo non passa mai. Quattro di recupero, il Cagliari attacca, il Verona si difende, i palloni svolazzano senza pericoli.

Finisce, qualcuno fischia dagli spalti. Sono quelli che volevano la testa di Pecchia e oggi la vedevano già roteare nel cesto. E’ fischiatissimo dalla tribuna Ovest l’allenatore mentre esce. La squadra, su ordine di Romulo, va a prendersi i fischi della Curva.

Il Verona, solo più che mai, soffre ma vince. E, soprattutto, spera ancora.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy