Il Verona risorge a Sassuolo! 0-2, rilancio gialloblù e Pecchia salvo

Il Verona risorge a Sassuolo! 0-2, rilancio gialloblù e Pecchia salvo

Splendido primo tempo coi gol di Zuculini e Verde, sofferenza nella ripresa in 10

 

 

Splendida impresa del Verona che a Reggio Emilia conquista una vittoria che scaccia la crisi dopo cinque sconfitte di fila e salva la panchina di Pecchia. La cosa che più conta è, comunque, aver preso tre punti pesantissimi che ravvivano le speranze e rimpolpano la classifica. Il primo tempo è dominato con le reti, meritate, di Zuculini e Verde. Ripresa di sofferenza, troppa, con un uomo in meno (espulso Heurtaux) per metà tempo, col Sassuolo che ci prova ma non centra mai la porta.

FORMAZIONI

Verona col 4-4-2. Dietro spazio a Caceres, Caracciolo, Heurtaux e Fares, centrocampo con Romulo, Bruno Zuculini, Buchel e Verde, in avanti Valoti e Pazzini.

Bucchi schiera il 4-3-3. Consigli in porta, in difesa Gazzola, Cannavaro, Acerbi e Peluso, in mezzo Biondini, Magnanelli e Missiroli, in avanti Berardi, Matri e Politano.

PRIMO TEMPO, SUBITO OCCASIONE PER VALOTI

Il Sassuolo parte forte, al 5’ Matri in area calcia alto: Al 6’ però il Verona va vicinissimo al vantaggio con un assist di Cerci che libera in area Valoti, il cui tiro in diagonale è parato con difficoltà da Consigli. Heurtaux prende il giallo all’11 per un fallo nella metà campo del Sassuolo su Matri.

I neroverdi mantengono  un maggior possesso palla, che rimane sterile, l’Hellas è disposto con ordine in campo e non alza i ritmi.

Al 21’  Valoti si divora l’1-0 dopo una splendida azione tra Romulo e Cerci che libera il numero 27. Valoti in corsa da da pochi metri trova un Consigli super, ma l’errore è grave

ZUCULINI GOL!

Un minuto dopo il Verona meritatamente passa. Cerci è devastante a destra, va sul fondo ubriacando Peluso e crossando, la palla passa e arriva Zuculini a infilzare Consigli. L’Hellas non si ferma e a destra sfonda, il Sassuolo annaspa.

VERDE!! 0-2 VERONA

Al 31’ i gialloblù raddoppiano con un super gol. Romulo dalla sua metà campo vede Verde partire in avanti e lo lancia da 35 metri con precisione estrema. Verde aggancia al volo, da solo sfida Consigli e lo fredda nell’angolino. Lo 0-2 è un risultato perfetto per quello che si è visto in campo.

Al 38’ un tiro di Matri è deviato dalla spalla di Caracciolo, non è rigore. Il Sassuolo ha una reazione dettata dalla foga ma senza precisione.  L’Hellas tiene il doppio vantaggio.

SECONDO TEMPO

La ripresa inizia a bassi ritmi. Nicolas calcia fuori tre rinvii consecutivi. Il Verona non è concentrato a sufficienza e perde ingenuamente alcuni palloni, il Sassuolo prova a spingere ma fatica. Valoti commette fallo per due volte vicino all’area, Politano calcia sulla barriera. I gialloblù si abbassano rischiando. Non parte il contropiede. Cerci, che inizia a calare fisicamente, esce al 16’. Entra Pazzini. Nel Sassuolo escono Magnanelli e Biondini per Falcinelli e Mazzitelli.

Il copione resta uguale, i gialloblù sono schiacciato all’indietro, i neroverdi guadagnano metri e gettano palloni nella mischia. Nicolas sbuccia un’uscita al 19’. Falcinelli sparacchia alto al 21’.

VALERI CACCIA HERTAUX, VERONA IN 10

Il pessimo inizio di secondo tempo del Verona prosegue peggio. Al 22’, dopo un fallo di Buchel, Heurtaux, già ammonito, palleggia e calcia lontano il pallone. Valeri è fiscale, è un altro giallo e l’Hellas è in dieci. Pecchia ordina il 4-4-1. Bucchi toglie Berardi (crampi) per il giovane Scamacca.

Pecchia toglie Verde e a sorpresa mette Souprayen. Missiroli gira di testa al 36’ ma la palla è fuori. L’Hellas si limita a spazzare l’area ma soffre e non riesce a guadagnare metri. Pazzini non si vede.

Al 42’ Pazzini lascia il campo. Pecchia non lo vede bene e fa entrare Bessa.

Al 44’ Missiroli ha la possibilità di fare l’1-2 ma Nicolas esce bene e chiude la porta. Cinque di recupreo, esagerazione di Valeri. Romulo calcia da fuori e impegna Consigli, il Chievo intqanto segna il 2-1 sulla Spal.

 Il Verona, soffre, tiene ed esulta. La vittoria è di straordinaria importanza. Pecchia può sorridere, i ragazzi sono con lui, il Verona è risorto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy