L’avversario: come cambia il Padova

L’avversario: come cambia il Padova

Otto nuovi giocatori per puntare la salvezza

di Jacopo Michele Bellomi, @jjbellomi

Il Verona torna in campo dopo la sosta, pronto per la prima giornata del girone di ritorno di Serie B.

L’avversario è di nuovo il Padova, questa volta in trasferta, con cui i gialloblù avevano pareggiato il 26 agosto scorso: la squadra biancoscudata non naviga in buone acque, visto l’ultimo posto in classifica, ma il tecnico Bisoli può contare su otto nuovi giocatori, acquistati per puntare la salvezza.

Due di questi, Cherubin e Calvano, arrivano proprio dall’Hellas, dove erano finiti fuori dagli schemi di Grosso. Gli ex gialloblù potrebbero trovare subito spazio in campo con la nuova squadra, viste le assenze e le cessioni.

Bisoli, praticamente, ha a disposizione un rinforzo per ogni ruolo del campo. In porta è arrivato Minelli dal Brescia, estremo difensore classe ’94 con 129 presenze in B. La difesa, oltre al già citato Cherubin, ora può vantare anche sull’esperto Andelkovic, ex Venezia e Palermo, inoltre Morganella e Longhi vanno a rinforzare le fasce laterali. A centrocampo è arrivato anche Lollo, dall’Empoli, e in attacco è tornato Mbakogu, dopo quasi dieci anni da quando aveva lasciato Padova.

Probabile formazione (3-5-2): Minelli; Cappelletti, Cherubin, Andelkovic; Morganella, Broh, Pulzetti, Calvano, Longhi; Bonazzoli, Mbakogu.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy