L’avversario: il Lecce di Liverani

L’avversario: il Lecce di Liverani

Biancorossi a trazione anteriore, difesa da rivedere

di Jacopo Michele Bellomi, @jjbellomi

Venerdì sera, ore 21, il Lecce sarà ospite del Verona allo stadio ‘Bentegodi’, gara che aprirà il settimo turno di Serie B.

La squadra pugliese, arriva da un ottimo periodo di forma: nelle ultime tre gare ha raccolto 7 punti e ora si ritrova sesta in classifica, a 9 lunghezze, avendo battuto Venezia, Livorno e pareggiato con il Cittadella.

Il punto di forza della squadra di Liverani è sicuramente la fase offensiva, visto che può contare sull’attuale capocannoniere della Serie B. Simone Palombi finora ha segnato quattro reti, frutto di due doppiette che hanno affossato prima il Venezia e poi il Livorno. L’attaccante, scuola Lazio, autore di 55 reti in 92 presenze con la Primavera biancoceleste, è partito subito alla grande in questa stagione e con le sue abilità da rapace d’area sta mettendo in difficoltà le difese avversarie.

Insieme al centravanti ci sono due centrocampisti che si stanno mettendo in mostra nel 4-3-1-2 di Liverani: Mancosu e Falco. Il primo, mezzala e rigorista, finora è stato autore di tre gol e un assist, mentre il secondo è il trequartista dei pugliesi, andato a segno due volte e con ben tre assistenze ai compagni.

Tanti gol (11 totali), ma anche una difesa non sempre perfetta, come dimostrano le 8 reti subite. Solo a Livorno il Lecce ha mantenuto la porta inviolata, in 6 giornate di campionato. Meccariello è il titolare sicuro al centro della difesa, di solito accompagnato dall’esperto Bovo, mentre sulle fasce ci sono i più giovani Fiamozzi (o Venuti) e Calderoni, molto più propositivi in fase offensiva che attenti in difesa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy